CGIL Modena

A MARANELLO VENERDI’ 25 OTTOBRE, IL MONOLOGO DI ELISA LOLLI “LA DENUNCIA DI UNA DONNA. NON CHIAMARMI AMORE” SULLA VIOLENZA ALLE DONNE

La denuncia di una donna. Non chiamarmi amore

E’ promosso dal sindacato pensionati Spi Cgil di Maranello/Fiorano, dalla Cgil di Sassuolo con il patrocinio del Comune di Maranello, lo spettacolo teatrale di Elisa Lolli “La denuncia di una donna. Non chiamarmi amore” che parla di violenza sulle donne.
L’iniziativa è prevista alla biblioteca Mabic di Maranello (via Vittorio Veneto,5) venerdì 25 ottobre alle ore 15 e sino alle 17. E’ rivolta a delegati e pensionati Cgil ed è aperta a tutta la cittadinanza. Al termine è previsto un piccolo rinfresco per tutti gli intervenuti.

Una commedia scritta e interpretata da Elisa Lolli con musiche e accompagnamento dal vivo di Marco Sforza. Il ricordo di una donna lungo la strada della propria vita lastricata di gioie, ma soprattutto di dolori. Lo spazio angusto di una stanza. Una lampada a stelo che illumina tanti scatoloni colmi di ricordi. Lenzuola bianche. Un peluche. Nient’altro per Nina, la protagonista di questo soliloquio che, rimasta finalmente sola con se stessa, alla vigilia di un grande cambiamento (quale sia lo scopriremo solo alla fine), tira le fila di una vita tormentata.

Spi e Cgil ricordano che è attivo il Centro di ascolto “Donne in difficoltà” il servizio dell’Unione dei Comuni del Distretto ceramico come riferimento a cui rivolgersi in caso di violenze, molestie e discriminazioni. Tel: 0536.880598 – segreteria@distrettoceramico.mo.it .

 

Maranello (Modena), 18/10/2019

 

La denuncia di una donna. Non chiamarmi amore

image_printStampa
RELATED ARTICLES

Back to Top