CGIL Modena

AGGRESSIONE COLLABORATORE SCOLASTICO ISTITUTO FERMI, LA FLC CGIL ESPRIME SOLIDARIETA’ E DENUNCIA LA CARENZA DI PERSONALE ATA

fermi-scuola

Desta preoccupazione la notizia dell’aggressione subita da un collaboratore scolastico dell’istituto tecnico Fermi di Modena da parte di un uomo che ha tentato di introdursi a scuola senza mascherina e senza Green Pass affermando di dover incontrare un professore.
Al rifiuto di tali richieste, l’uomo si è scagliato contro il collaboratore scolastico picchiandolo ripetutamente, sferrandogli dei calci e rompendogli gli occhiali. Il collaboratore, subito dopo l’aggressione, è ricorso alle cure ospedaliere.
Il sindacato Flc Cgil di Modena nel ribadire la totale solidarietà del nei confronti del collaboratore scolastico, non può non notare quanto il clima sociale, divenuto ormai sempre più teso e soggetto a polarizzazioni, si sia inevitabilmente proiettato all’interno delle scuole come sempre più spesso ci segnalano i lavoratori e le lavoratrici, sia i docenti che il personale Ata, in relazione a crescenti episodi di disagio e tensione.
L’intero personale scolastico in questi due anni di pandemia ha dato prova di grande senso di responsabilità nonostante l’enorme aggravio di lavoro ed è giusto che tale impegno venga riconosciuto.
La Flc Cgil di Modena dunque condanna fermamente quanto accaduto ricordando al contempo, come da noi più volte denunciato, quanto il personale Ata presente nelle scuole modenesi sia insufficiente rispetto ai carichi di lavoro e alle reali esigenze della scuola, tra cui quelle relative alla sorveglianza e alla vigilanza degli ambienti e degli ingressi scolastici.

 

Flc Cgil Modena

 

Modena, 3/2/2022

image_printStampa
RELATED ARTICLES
Cgil informa
terremoto 2012 bassa modenese
alluvione modenese gennaio 2014
Coordinamento esodati Cgil Modena
Utilità funzionatri e dipendenti Cgil Modena

Back to Top