CGIL Modena

ALLA EDIS DI MODENA L’OTTO MARZO NON SI FESTEGGIA!

edis flash mob 2.3.17

Modena, 9 marzo 2017
Nel pomeriggio di ieri, 8 marzo, festa della donna, le lavoratrici della Edis non hanno avuto nulla da festeggiare!
Nell’incontro tra la direzione aziendale, la Rsu e la Slc-Cgil per discutere del piano di licenziamenti deciso dall’azienda per 52 dipendenti sui 92 complessivi, la posizione della proprietà, la famiglia Sinigaglia, non è cambiata.
E’ stato ribadito che i licenziamenti ci devono essere, piaccia o no, e che non bastano eventuali volontarietà!
E’ stato ribadito il netto (ed incomprensibile) rifiuto all’utilizzo della cassa integrazione straordinaria.
E’ stato ribadito che la proprietà ha fretta di finire questa storia (e che quindi prima si licenzia, meglio è, evidentemente).
Non sono state date garanzie credibili, rispetto ad un piano industriale che il sindacato ritiene non condivisibile, al punto che non capiamo il destino dei lavoratori “salvati” dal licenziamento.

Davvero si crede che il licenziamento di 52 persone non crei problemi in tante famiglie?
La tutela dei posti di lavoro, viene considerata come qualcosa di fastidioso, da levarsi di torno prima possibile, tanto che l’azienda ha dichiarato che “non intendono proseguire il confronto, se il sindacato non cambierà posizione”!
Peccato che cambiare posizione, vorrebbe dire dare il via libera ad una vera ecatombe di licenziamenti, in un territorio non più in grado di riassorbire gli esuberi in tempo breve.

Come si pensa che possano tirare avanti queste famiglie? Il personale è per la maggior parte composto di donne, molte con figli…
Non servirebbe più disponibilità nel ricercare soluzioni condivise, nel ridiscutere il piano industriale, nell’utilizzare gli ammortizzatori sociali?
In una parola, un poco di senso di responsabilità?

Non staremo fermi a guardare mentre la Edis viene smantellata.
Le azioni di lotta e di protesta continueranno, in tutte le forme ed in tutte le sedi opportune, al fine di garantire un destino diverso ai lavoratori e alle lavoratrici della Edis di Modena.

 

Marco Balili segretario sindacato Slc/Cgil Modena
Rsu Edis Modena

Vertenza Edis Modena, oggi flash mob zona GrandEmilia per scongiurare i licenziamenti, comunicato stampa 2.3.17

 

 

image_printStampa

Back to Top