CGIL Modena

ALTISSIMA ADESIONE ALLO SCIOPERO NELLA SANITÀ PUBBLICA IL 17 NOVEMBRE

Altissima adesione allo sciopero nella sanità pubblica il 17 novembre 2023

Sono ormai confermati i dati di adesione allo sciopero generale Nazionale indetto da Cgil e Uil nello scorso 17 novembre 2023 da parte dei lavoratori e delle lavoratrici della Sanità Modenese.

“Abbiamo preso visione dei dati forniti dalle due aziende sanitarie di Modena, nonché delle strutture accreditate – dichiarano Giulia Casamassima Responsabile della Sanità per la Fp Cgil di Modena e Nicola Maria Russo Segretario Generale della Uil Fpl di Modena e Reggio Emilia – e le attese sono state confermate. Abbiamo registrato dati di adesione che vanno dall’8 al 15%, straordinari per il settore, se consideriamo anche i lavoratori precettati secondo la normativa vigente, che non hanno potuto scioperare
Tantissimi i servizi non essenziali che sono stati chiusi ovunque in Provincia con picchi a Vignola, Sassuolo e in città al Policlinico di Modena e all’Ospedale Civile di Baggiovara, segno di una adesione convinta e di una percezione reale dei problemi che questa manovra finanziaria ha posto.

“Ribadiamo sia assolutamente necessario riaprire un confronto serio tra le organizzazioni sindacali e il governo rispetto a una manovra economica che non va nella direzione di supportare davvero il mondo del lavoro, con un’inflazione che galoppa le retribuzioni delle lavoratrici e dei lavoratori vanno aumentate per rafforzare il potere d’acquisto al cospetto di un carovita generalizzato – continuano i sindacalisti – il tema delle pensioni inoltre penalizzerà fortemente tutte le figure che lavorano in sanità e sarà un vero dramma”.

“Ma i lavoratori della Sanità il 17 novembre sono scesi in piazza anche per il rinnovo del loro contratto, ormai scaduto nel 2021 e per chiedere un finanziamento dignitoso per rilanciare il settore rispetto ai miseri 3 miliardi attualmente riportati nel testo della manovra. La sanità ha assolutamente bisogno di assunzioni per assicurare la tenuta del sistema pubblico universalistico in Italia – concludono i sindacalisti – e con questi risultati la mobilitazione deve assolutamente continuare e alcune delegazioni del settore della sanità pubblica modenese saranno presenti in piazza anche venerdì 24 novembre a Modena per sostenere la mobilitazione anche nel resto del mondo del lavoro.”

Fp Cgil Modena – Uil Fpl Modena e Reggio Emilia

Modena, 23/11/2023

image_printStampa
Iscriviti alla Newsletter della Cgil di Modena
RELATED ARTICLES
Cgil informa
terremoto 2012 bassa modenese
alluvione modenese gennaio 2014
Coordinamento esodati Cgil Modena
Utilità funzionatri e dipendenti Cgil Modena

Back to Top