CGIL Modena

ANCORA UN INFORTUNIO MORTALE SUL LAVORO A MODENA, STAMATTINA ALLA BERNARDONI SRL DI SAN CESARIO

San Cesario sul Panaro, 1° marzo 2013

Un altro incidente sul lavoro nel giro di due giorni in provincia di Modena. E’ un vero  e proprio stillicidio di vite umane sul lavoro!

Stamattina ha perso la vita O.C., marocchino di 40 anni, che stava demolendo una colonna di cemento nel cantiere della Bernardoni Gianfranco e Paolo Srl di San Cesario sul Panaro.

Dalle prime ricostruzioni che abbiamo potuto fare della dinamica dell’incidente, rileviamo che le norme di sicurezza erano approssimative e non adeguate alla lavorazione posta in essere.

Certamente riteniamo che non possano essere effettuate operazione di demolizione di questo tipo mantenendo quale unica sicurezza una fascia legata al braccio della gru del  furgone dell’azienda (sotto foto scattate oggi pomeriggio da un funzionario Fillea/Cgil sul luogo dell’incidente).

In un momento di forte crisi come quello attuale, il sindacato edili Fillea/Cgil chiede che venga tenuta alta la guardia nei confronti di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e si augura che tale incidente non sia il risultato di una frettolosa operazione di demolizione eseguita in tal modo solo per risparmiare sui tempi di lavorazione e sui costi della sicurezza.

La Fillea/Cgil auspica che siano al più presto individuate le cause e le responsabilità di quanto accaduto ed esprime vicinanza e cordoglio alla famiglia del muratore rimasto vittima del tragico infortunio.

Marcello Beccati Fillea/Cgil Vignola

 

cantiere Bernardoni, luogo dell’infortunio mortale di stamattina

 

 

image_printStampa
RELATED ARTICLES
Cgil informa
terremoto 2012 bassa modenese
alluvione modenese gennaio 2014
Coordinamento esodati Cgil Modena
Utilità funzionatri e dipendenti Cgil Modena

Back to Top