CGIL Modena

APERTO LO STATO DI AGITAZIONE SINDACALE NELLO STABILIMENTO MODENESE DI SIRA GROUP (EX FARAL) A CAMPOGALLIANO

Faral acquisita da Sira Group

Proclamato dalla Fiom/Cgil e dalla Rsu lo stato di agitazione nello stabilimento Fir di Campogalliano (ex Faral) su orario di lavoro e relazioni sindacali.

La Fir di Campogalliano ha assorbito dal 2011 lo storico marchio Faral per la produzione di radiatori di alluminio e occupa più di 50 degli 800 addetti del gruppo Sira, gruppo internazionale bolognese con stabilimenti attivi in Italia (automotive e radiatori) e all’estero (Romania, Algeria, Russia e Cina).

Nella scorsa settimana durante un incontro sindacale sono emerse forti divergenze relativamente al governo dell’orario di lavoro e allo stato delle relazioni sindacali.

Nello specifico l’azienda, senza il consenso di lavoratori, Rsu e sindacato ha imposto un nuovo modello di orario di lavoro che prevede un orario giornaliero spostato (12 -19:30) per un gruppo di lavoratori con le caratteristiche di un falso-turno, non previsto nella contrattazione nazionale, nè in quella storica aziendale.

I lavoratori per protesta hanno consegnato alla Rsu, oltre a un pacchetto di 16 ore di sciopero da gestire fino al 15 giugno, il forte malcontento per i tanti problemi ancora irrisolti in azienda, primo fra tutti, il mancato concretizzarsi del piano industriale che prevedeva l’acquisto degli immobili di Campogalliano sede storica della produzione di radiatori.

 

Sauro Tondelli, Fiom/Cgil Modena

 

Campogalliano, 28/5/2019

image_printStampa
RELATED ARTICLES

Back to Top