CAMPI ELETTROMAGNETICI: EFFETTI, VALUTAZIONI E PREVENZIONE DEL RISCHIO

Il Capo IV (Protezione dei lavoratori dai rischi di esposizione a campi elettromagnetici) del D.Lgs. 81/2008 “determina i requisiti minimi per la protezione dei lavoratori contro i rischi per la salute e la sicurezza derivanti dall’esposizione ai campi elettromagnetici (da 0 Hz a 300 GHz) durante il lavoro. E le disposizioni, come indicato nell’articolo 206 del Capo IV, “riguardano la protezione dai rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori dovuti agli effetti biofisici diretti e agli effetti indiretti noti provocati dai campi elettromagnetici” (CEM). Il capo non riguarda, invece, la protezione da “eventuali effetti a lungo termine e i rischi risultanti dal contatto con i conduttori in tensione”.

Leggi tutto l’articolo (fonte: puntosicuro.it)