CGIL Modena

CE.PA/IMMIGRAZIONE. IL CE.PA DENUNCIA ANCORA PROBLEMI SULLE PROCEDURE PER I PERMESSI DI SOGGIORNO

Il Centro Patronati (Ce.Pa. Acli, Inas-Cisl, Inca-Cgil, Ital-Uil) denuncia ancora difficoltà nelle procedure  per i permessi di soggiorno.

I patronati, che in base ad un protocollo sottoscritto con il Ministero dell’Interno si occupano gratuitamente dell’inoltro delle domande di rinnovo/rilascio di questi documenti per gli immigrati  in migliaia di uffici sul territorio, avevano già segnalato, negli ultimi mesi, seri problemi di malfunzionamento del “Portale Immigrazione” utilizzato per l’invio delle pratiche.

Nonostante le sollecitazioni agli organi istituzionali competenti, di nuovo – da giorni – le sedi dei patronati sono impossibilitati a trasmettere in via telematica le domande, a causa del mancato funzionamento del  portale, gestito da Poste Italiane, che continua a non tornare attivo nonostante le numerose sollecitazioni in tal senso.

Questi problemi impediscono a molti stranieri di completare in tempi ragionevoli le pratiche legate alla loro presenza regolare nel nostro paese, generando poi serie conseguenze sulla loro posizione in ambito lavorativo e su quella all’interno della società.

Per questo motivo, la scorsa settimana, il Cepa – che a maggio del 2009 aveva già presentato 737.285 pratiche – ha inviato al ministero dell’Interno un telegramma, chiedendo di essere aggiornato sui tempi necessari alla risoluzione dei problemi tecnici.

La richiesta di chiarimenti verrà rinnovata in giornata in modo che le sedi e gli operatori impegnati in questo ambito siano messi in condizione di offrire un servizio efficiente ai cittadini stranieri e alle loro famiglie (INCA, 23 giugno 2009)

image_printStampa
Cgil informa
terremoto 2012 bassa modenese
alluvione modenese gennaio 2014
Coordinamento esodati Cgil Modena
Utilità funzionatri e dipendenti Cgil Modena

Back to Top