CGIL Modena

COMUNE DI SERRAMAZZONI, SERVONO GARANZIE SUL PERSONALE DI POLIZIA LOCALE E CHIAREZZA SULL’ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI AI CITTADINI DOPO L’USCITA DALL’UNIONE DEL FRIGNANO

polizia municipale

A meno di dieci giorni dall’uscita del Comune di Serramazzoni dalla convenzione con l’Unione dei Comuni del Frignano per la gestione del servizio di Polizia Locale, non abbiamo ancora certezze sulle modalità del passaggio dei lavoratori previsti dall’Unione al Comune di Serramazzoni, né come quest’ultimo intenda organizzare i servizi di Polizia Locale al di fuori dell’Unione.
Stamattina abbiamo avuto il tavolo sindacale con l’Unione e il Comune di Serramazzoni, che ha fatto seguito agli altri due incontri tenuti, rispettivamente, il 10 febbraio 2023 con l’Unione e il 7 marzo 2023 con il Comune di Serramazzoni.
Abbiamo chiesto e ottenuto un tavolo unico per ribadire l’imprescindibile responsabilità nei confronti della comunità nel garantire i servizi in modo adeguato. Per questo motivo come FP Cgil Cisl FP abbiamo sempre sostenuto l’importanza di fare sinergia, tenendo in considerazione il ruolo strategico che in questi anni hanno avuto le Unioni dei comuni nei nostri territori.
D’altra parte, abbiamo sostenuto con forza la tutela delle lavoratrici e dei lavoratori per i quali debbano essere salvaguardati tutti i diritti nel rispetto degli accordi sottoscritti tra le parti quando fu costituita l’Unione e della normativa vigente.
Consideriamo necessario che nei prossimi giorni ci vengano date le garanzie richieste per il personale, per l’organizzazione del servizio di Polizia Locale nel Comune di Serramazzoni e ugualmente chiediamo che il servizio in Unione venga salvaguardato dopo l’uscita delle persone previste.

Silvia Mucci FP Cgil
Sabrina Torriccelli Cisl FP

 

Pavullo, 22/3/2023

image_printStampa
RELATED ARTICLES
Cgil informa
terremoto 2012 bassa modenese
alluvione modenese gennaio 2014
Coordinamento esodati Cgil Modena
Utilità funzionatri e dipendenti Cgil Modena

Back to Top