CGIL Modena

CORDOGLIO NIDIL E FILT CGIL MODENA PER LA SCOMPARSA DI ANTONIO PRISCO RIDER NAPOLETANO E ATTIVISTA NIDIL E CGIL NAZIONALE. IN PIAZZA GRANDE OGGI ALLE 18.30 I RIDER LO RICORDANO

Cordoglio Nidil e Filt Cgil Modena per la scomparsa di Antonio Prisco, rider napoletano e attivista Nidil e Cgil nazionale

I sindacati Nidil e Filt Cgil di Modena si uniscono alle migliaia di gesti di affetto e condoglianze che da stamattina si stanno moltiplicando su tutti i canali on line, social compresi.

Sentiamo anche noi il bisogno di ricordare la figura del nostro caro e compianto compagno Antonio Prisco recentemente scomparso.

Un collega, un compagno, ma prima di tutto una persona meravigliosa, che, come pochi, ha saputo portare all’attenzione dell’opinione pubblica il problema della mancanza di tutele e di diritti dei ciclofattorini.

Lui stesso, che di professione faceva il rider, ha visto la necessità di lottare, in prima linea, battendosi per portare maggiori tutele in un mestiere nel quale le piattaforme, in modo ostinato, continuano a non volere riconoscere ai propri lavoratori nemmeno i più basilari ed elementari diritti del lavoro

Se nel dibattito pubblico italiano oggi parliamo dei rider è anche merito di Antonio.

Se a Modena e provincia le amministrazioni comunali si stanno schierando dalla parte dei rider (ricordiamo i recenti protocolli sottoscritti con il Comune di Modena e il Comune di Carpi) nel riconoscimento di diritti e tutele, è anche merito suo.

Antonio ha creato un coordinamento nazionale di riders con più di 20 città in tutta Italia, Modena compresa.

Purtroppo, a causa di questa tragedia, non siamo riusciti a dirgli grazie per tutte le volte che si è reso disponibile ad aiutare la nostra struttura, per tutte le assemblee e chiamate con i riders modenesi alla quale non ha mai fatto mancare il suo sostegno, lui che prima di tutto rider era, ma nella sua città, a Napoli.

Antonio rimarrà sempre un grande compagno e un amico. Un compagno, che più di tutti, anche in questo sciagurato periodo storico legato alla pandemia da covid 19, riusciva a farti sentire la propria vicinanza, quasi come se ci si conoscesse da sempre e da sempre si condividesse una comune battaglia che andava oltre la rivendicazione personale, ma che soprattutto ricordava a tutti noi il significato intimo della parola sindacato, ovvero la lotta e la rivendicazione collettiva per un sistema e un mondo del lavoro più giusto. La strada da fare è ancora lunga, ma grazie al suo contributo e a suo esempio, oggi lo è un po’ meno.

Compagno Antonio ti ricorderemo per sempre, ma agendo e rivendicando i nostri diritti nel solco della strada da te indicata, facendo tesoro delle tue parole “C’è più onore nella sconfitta che nel potenziale non utilizzato” e del tuo motto: “Non un passo indietro, neanche per la rincorsa”.

Nidil e Filt Cgil invitano tutti i riders modenesi e chi lo vorrà ad un momento di ricordo e di raccoglimento nel nome delle battaglie portate avanti da Antonio Prisco, presso Piazza Grande stasera alle ore 18,30.

Ciao Antonio!

Nidil Cgil – Filt Cgil Modena

 

antonio-prisco-decesso-37-anni-napol, 30.4.21

image_printStampa
Taggato con: , , , ,
RELATED ARTICLES
Cgil informa
terremoto 2012 bassa modenese
alluvione modenese gennaio 2014
Coordinamento esodati Cgil Modena
Utilità funzionatri e dipendenti Cgil Modena

Back to Top