CGIL Modena

CRISI: -10% A MODENA I POSTI DI LAVORO PER GLI STRANIERI

 CRISI: -10% A MODENA I POSTI DI LAVORO PER GLI STRANIERI
NELLA PICCOLA- MEDIA IMPRESA.

UNA INDAGINE DI CNA MODENA

 Nelle imprese modenesi fino a 50 dipendenti l’ultimo trimestre del 2008 registra un brusco peggioramento della situazione occupazionale.
   Il peggioramento colpisce soprattutto gli immigrati, per i quali i posti di lavoro calano del 10% a fronte del -2,1% registrato per gli italiani.
   I dati sono contenuti in una indagine che la Confederazione Nazionale Artigianato (CNA) di Modena ha condotto su quasi 4500 imprese per circa 24000 dipendenti.
   Nei primi nove mesi dell’anno l’occupazione era in crescita del 2,3%, ma nel periodo ottobre-dicembre si è assistito ad un netto peggioramento che ha portato il dato annuale 2008 al -1,2%.
   Le difficoltà maggiori le registra l’edilizia con un calo dei posti di lavoro del 6,5%.
   Seguono i servizi (-5,40%) e il manifatturiero (-3,40%).
   Più contenuto il dato del commercio (-0,30%) grazie alle assunzioni a tempo determinato del settore turistico.
   In generale calano del 5,3% i rapporti di lavoro a tempo indeterminato.
   Il calo occupazionale pesa sosprattutto sulle attività meno qualificate, quelle dove sono maggiormente presenti i lavoratori stranieri.
   Secondo l’indagine di CNA Modena anche per il 2009 non c’è da aspettarsi niente di buono. A gennaio e febbraio 2009, infatti, il ricorso alla cassa integrazione è aumentato, rispetto agli stessi mesi dell’anno precedente, del 643% e del 186%.

 http://www.mo.cna.it/www_temp/cnamo_webprofessional_it/2009mar20_com_occ2008.pdf

 
 

 

 

image_printStampa
Cgil informa
terremoto 2012 bassa modenese
alluvione modenese gennaio 2014
Coordinamento esodati Cgil Modena
Utilità funzionatri e dipendenti Cgil Modena

Back to Top