FIRMATI I DECRETI SULLA PREVIDENZA: ENTRO IL 15 LUGLIO DOMANDE PER APE SOCIAL E ANTICIPO PENSIONISTICO PER I PRECOCI

La sera del 23 maggio il Presidente del Consiglio dei Ministri ha finalmente firmato i due decreti attuativi relativi all’anticipo pensionistico previsto con l’Ape sociale e per i lavoratori precoci, di cui si attendevano notizie dal mese di aprile.

Si è tutt’ora in attesa della pubblicazione dei due decreti sulla Gazzetta Ufficiale e della Circolare applicativa dell’Inps, che renderà possibile l’invio delle domande.

Ricordiamo che l’Ape sociale e precoci possono rappresentare buone occasioni per anticipare il pensionamento senza oneri a carico dei lavoratori e lavoratrici.

L’Ape sociale è consentita a coloro che possano far valere uno dei seguenti requisiti specifici:
– aver usufruito di disoccupazione (derivante da licenziamento) il cui pagamento sia terminato da almeno 3 mesi;
– assistere da almeno 6 mesi il coniuge, genitore o figlio conviventi in condizione di handicap grave;
– avere il riconoscimento come invalido civile in misura uguale o superiore al 74%;
– svolgere lavori gravosi (individuati dal decreto del Ministero del Lavoro) da almeno 6 anni negli ultimi 7.

Inoltre, per presentare la domanda entro il 15/7/17 occorre soddisfare entro il 2017:
– età anagrafica di 63 anni
– maturazione di un’anzianità contributiva di almeno 30 anni (per le prime tre casistiche indicate)
– maturazione di un’anzianità contributiva di almeno 36 anni per coloro che svolgono attività gravose.

Chi maturerà invece i requisiti entro il 2018 potrà presentare richiesta entro il 31/03/2018.
L’importo della pensione derivante da Ape sociale prevede un tetto massimo pari a 1.500 euro lordi mensili per 12 mensilità.

Per i lavoratori precoci con 41 anni di contributi e almeno 12 mesi di lavoro effettivo prima del compimento del 19° anno di età, è prevista la possibilità di anticipare l’accesso alla pensione, purchè appartengano alle stesse tipologie di lavoratori indicati per l’Ape sociale.
Per chi soddisfa tale requisito nell’anno 2017, la domanda deve essere inviata all’Inps entro il 15/7/17. Per chi soddisferà il requisito nel 2018, dovrà presentare la richiesta entro il 1/03/2018.

Queste possibilità agevolate di accesso a pensione sono vincolate ad un limite massimo di spesa annuale, fissato dai decreti governativi.

Gli uffici del patronato Inca Cgil sono a disposizione per fornire consulenza e l’inoltro delle domande. La Cgil stima che, considerando i soli dati riferiti ai propri iscritti/utenti, potrebbero aver diritto all’anticipo pensionistico circa 13.000 persone in provincia di Modena.
E’ importante non perdere questa possibilità e attivarsi per presentare le domande entro il 15 luglio per chi ne ha diritto.

Invitiamo chiunque abbia i requisiti indicati a presentarsi tempestivamente negli uffici CGIL indicati di seguito per prendere un appuntamento consulenziale con il patronato Inca. Verrà fatta un’analisi della situazione previdenziale ed una verifica degli ulteriori requisiti previsti.

Al momento dell’appuntamento ricordarsi di portare con sé

  • il documento di identità in corso di validità,
  • la tessera sanitaria,
  • il codice iban (utile nel caso in cui la domanda di anticipo pensione sia fattibile).

Scarica il volantino (formato pdf)


Le sedi CGIL in provincia di Modena dove è possibile chiedere consulenza ed assistenza per
APE sociale e lavoratori precoci

CGIL CARPI – Via 3 febbraio, 1
presso gli uffici del Sindacato Pensionati, nei giorni:
dal lunedì al sabato dalle ore 9,00 alle ore 12,30

CGIL CASTELFRANCO EMILIA – Via Circondaria nord, 126/A
presso gli uffici del Sindacato Pensionati nei giorni:
lunedì , martedì, giovedì e venerdì dalle  9,00 alle  12,30
martedì e giovedì anche dalle 15 alle 18,30

CGIL FINALE EMILIA – Via Cappuccini, 20
presso l’ufficio del Sindacato Pensionati,
il venerdì dalle ore 15,30 alle ore 18,30

CGIL MIRANDOLA – Via Agnini, 22
presso gli uffici del Sindacato Pensionati nei giorni:
martedì dalle 15 alle 18,30
giovedì dalle 9 alle 12
venerdì dalle 9 alle 12,00

CGIL MODENA – Piazza Cittadella, 36
presso gli uffici del Sindacato Pensionati – 1° piano – nei giorni:
lunedì, martedì, venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 14,30 alle 17,30
giovedì dalle 9 alle 12
Inoltre c’è la possibilità di telefonare al numero 059326268 nei seguenti orari:
lunedì e martedì dalle 9 alle 12 e dalle 14,30 alle 17,30
giovedì e venerdì dalle 9 alle 12

CGIL NONANTOLA – Piazza Liberazione, 17
presso l’ufficio del Sindacato Pensionati nei giorni:
dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,00

CGIL PAVULLO – Via Giardini, 212
presso gli uffici Inca nei giorni:
martedì, giovedì, venerdì dalle 8,30 alle 12,30
martedì e venerdì anche dalle 15 alle 18,30

CGIL SAN FELICE SUL PANARO – Via Ascari, 16
presso l’ufficio del Sindacato Pensionati,
il venerdì dalle 9,00 alle 12,00

CGIL SASSUOLO – Via Adda, 71/a
presso gli uffici del Sindacato Pensionati nei giorni:
lunedì e mercoledì dalle 9 alle 12
martedì e venerdì dalle 15 alle 18

CGIL VIGNOLA – Via Battisti, 2/2
presso gli uffici del Sindacato Pensionati nei giorni:
lunedì dalle 15 alle 17,30
mercoledì dalle 8,30 alle 12