CGIL Modena

ESTERNALIZZAZIONI NIDI COMUNE MODENA, DOPO LA PROTESTA I SINDACATI RIBADISCONO LE LORO RAGIONI. CONSEGNANO SIMBOLICAMENTE LE 244 CARTOLINE RACCOLTE. RIBADISCONO LA NECESSITA’ DI APRIRE UN CONFRONTO SUI SERVIZI 0-6 ANNI

le lettere raccolte durante la passeggiata democratica contro esternalizzazione nidi (1)

Dopo le due giornate di mobilitazione del 12 e 13 maggio – rispettivamente “Piovono cartoline” e “Passeggiata democratica” – organizzate dalla FP Cgil di Modena e dalla Cisl FP Emilia Centrale, messe in atto, con modalità innovative e nel pieno rispetto delle misure di contenimento del Covid-19, per contrastare la scelta inopportuna di esternalizzare due nidi comunali, le organizzazioni sindacali hanno inviato oggi, simbolicamente, al sindaco, agli assessori e ai consiglieri comunali le 244 cartoline raccolte mercoledì 14 maggio nella “Passeggiata democratica” in piazza Grande.
Come sappiamo su tale scelta non è stato attivato nessun confronto, né con i rappresentanti dei lavoratori né con i lavoratori stessi.
L’invio simbolico è consistito nella spedizione di una lettera dove, oltre a rendicontare il numero di cartoline raccolte, si sono esplicitate le ragioni della presa di posizione del sindacato, legate soprattutto alla necessità di aprire dei confronti proficui sul modello 0-6, che vadano nella direzione di valorizzare la partecipazione e non di alimentare le divisioni e l’esclusione di chi manda avanti da sempre quei servizi ogni giorno.
Si allega testo integrale della lettera inviata.

Giada Catanoso Fp Cgil Modena
Sabrina Torricelli Cisl Fp Emilia Centrale

 

Modena, 15/5/2020

 

 

image_printStampa
RELATED ARTICLES
Cgil informa
terremoto 2012 bassa modenese
alluvione modenese gennaio 2014
Coordinamento esodati Cgil Modena
Utilità funzionatri e dipendenti Cgil Modena

Back to Top