CGIL Modena

FILCAMS, FISASCAT, UILTUCS CON LE ASSOCIAZIONI MODENESI DEL COMMERCIO VARANO IL NUOVO FONDO DI SOSTEGNO AL REDDITO

Sono ben 35.000 le lavoratrici ed i lavoratori che operano in provincia di Modena nel Commercio privato, nel Terziario e nel Turismo (Mense, alberghi, bar e ristoranti).
Ad essi è rivolto il nuovo Fondo Sostegno al Reddito, istituito all’interno dell’Ente Bilaterale EBIM.
Il 12 maggio difatti le organizzazioni sindacali di categoria, Filcams CGIL, Fisascat Cisl e Uiltucs UIL Hanno sottoscritto un accordo sindacale territoriale con Confcommercio e Confesercenti, che dà il via a nuovi ed importanti interventi a sostegno del reddito dei lavoratori.
E’ sufficiente che l’azienda sia in regola coi versamenti all’Ente Bilaterale (obbligo derivante dall’applicazione del contratto di lavoro) per consentire ai lavoratori di avanzare richieste di prestazioni, quali:

  • Contributo di 250 euro ai genitori assenti dal lavoro per malattia del figlio/a sino all’ottavo anno d’età.
  • Contributo sino a 1200 euro per i lavoratori in aspettativa non retribuita per l’assistenza di un familiare.
  • Contributo di 200 euro per i figli iscritti ai centri estivi.
  • Contributo di 500 euro per i lavoratori che assistono figli disabili.
  • Contributo fino a 250 euro per i lavoratori impegnati nell’inserimento al nido od alla scuola materna dei propri figli, qualora terminate ferie e permessi.
  • Sussidio fino a 1.000 euro per i lavoratori in aspettativa non retribuita susseguente una malattia oltre i 180 giorni.
  • Sussidio di 200 euro nel biennio per l’acquisto di protesi oculistiche (lenti, anche a contatto), di protesi acustiche, ortopediche, dentistiche. Lo stesso contributo è previsto inoltre per la detartrasi e per il vaccino antinfluenzale.
  • Viene elevato fino a 600 euro il contributo ai lavoratori sospesi dall’azienda per ristrutturazioni, crisi di settore o aziendali ed eventi di forza maggiore.
  • Viene elevato sempre a 600 euro il contributo per i lavoratori licenziati per giustificato motivo oggettivo.

Sempre nella giornata di oggi è stato sottoscritto un accordo che rinnova profondamente il Fondo Interventi alle Aziende, prevedendo nuove iniziative a favore delle imprese.

Tra gli interventi previsti per le aziende del Terziario, del Commercio e del Turismo segnaliamo:

  • Contributo fino a 1200 euro per la formazione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, purchè aggiuntiva rispetto a quella obbligatoria.
  • Contributo fino a 1200 euro per l’innovazione tecnologica, purchè dalla stessa derivi un particolare miglioramento delle metodologie e dell’organizzazione del lavoro.
  • Contributo fino a 1000 euro per investimenti volti ad introdurre tecnologie ed impianti a minore impatto ambientale ed a ridurre il consumo energetico.
  • Contributo di 1000 euro per la stabilizzazione dei lavoratori appartenenti alle categorie svantaggiate, oltre agli obblighi di Legge.

Le FILCAMS, FISASCAT, UILTUCS e CONFCOMMERCIO, CONFESERCENTI esprimono la propria soddisfazione per accordi particolarmente innovativi, e saranno impegnate nei prossimi mesi in una campagna informativa rivolta a lavoratori ed alle imprese.

image_printStampa
Taggato con:
RELATED ARTICLES
Cgil informa
terremoto 2012 bassa modenese
alluvione modenese gennaio 2014
Coordinamento esodati Cgil Modena
Utilità funzionatri e dipendenti Cgil Modena

Back to Top