CGIL Modena

FINPRO, RINNOVATO L’ACCORDO AZIENDALE

Finpro sede-modena

Nella giornata di ieri è stato siglato il rinnovo del contratto aziendale per i 61 dipendenti di Finpro Modena, la società tramite la quale Legacoop Estense offre alle imprese associate servizi amministrativi, contabili e finanziari, e fornisce consulenze in ambito giuslavoristico, tributario e societario. Il rinnovo contrattuale riguarda gli anni 2021-22-23 ed è stato siglato tra la società e il sindacato Filcams/Cgil di Modena.
Nonostante il momento difficile dovuto alla pandemia da covid, “si è raggiunto un accordo soddisfacente che aumenta sia i diritti dei lavoratori che il salario – afferma Laura Petrillo segretaria Filcams Cgil – L’accordo conferma i diritti precedentemente acquisiti con la contrattazione degli ultimi decenni, e ha aggiunto nuove tutele e diritti”.

Nello specifico il contratto prevede un adeguamento salariale che, al raggiungimento degli obbiettivi aziendali di redditività e qualità, può arrivare ad un incremento del 40% del premio di risultato complessivo. In aggiunta al premio di risultato, l’azienda riconoscerà a tutti i lavoratori sottoforma di welfare aziendale 200 euro per l’anno 2021, 250 euro per il 2022, 300 euro per il 2023.

Fra gli altri punti salienti, si è convenuta l’introduzione di una banca ore solidali che permetterà al lavoratore, in presenza di specifici problemi familiari, di utilizzare ore donate da parte di altri lavoratori. Per ogni ora donata da ogni singolo lavoratore, l’azienda raddoppia il montante donando anch’essa un’ora di permesso.

Si è introdotto e regolamentato anche lo strumento del lavoro agile (smart working) mantenendo tutti i diritti in capo al lavoratore (bonus mensa, attrezzature informatiche fornite dall’azienda, orario di lavoro massimo contrattuale, ecc…).
Il lavoratore potrà accedere su base volontaria e non potrà essere posto in smart working per tutta la settimana stabilendo almeno 2 giorni di presenza in azienda. Ciò per mantenere il lavoratore collegato alle dinamiche aziendali ed evitare l’isolamento sociale.

E’ stato anche definito un protocollo contro le molestie nei luoghi di lavoro attraverso momenti di confronto, informazione e formazione dei lavoratori, in coerenza con quanto stabilito dagli accordi quadro del 26 aprile 2007 e del 25 novembre 2016, nonché dall’accordo regionale del 16 aprile 2018. Finpro si impegna ad adottare misure adeguate nei confronti di chi ha posto in essere molestie e a fornire l’assistenza psicologica e legale a coloro che ne sono stati vittime.

Il contratto recepisce l’accordo siglato a luglio 2020 sull’organizzazione del lavoro che prevede nella nuova gestione degli orari, 24 ore annuali aggiuntive di permessi per ogni singolo lavoratore. “La fruizione di tutte le ore di ferie e permessi, comprese anche queste aggiuntive – continua la segretaria della Filcams Cgil – determinerebbe una riduzione dell’orario annuo effettivo di presenza al lavoro a parità di salario”.
“Questo accordo – conclude la segretaria della Filcams Cgil – è frutto di consolidate relazioni sindacali in azienda che hanno permesso di coniugare le esigenze aziendali con il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro dei lavoratori”.

 

Modena, 16/2/2021

image_printStampa
RELATED ARTICLES
Cgil informa
terremoto 2012 bassa modenese
alluvione modenese gennaio 2014
Coordinamento esodati Cgil Modena
Utilità funzionatri e dipendenti Cgil Modena

Back to Top