CGIL Modena

FONDERIE COOPERATIVE: NON CI SONO LE BASI PER UN ACCORDO

Fonderie Cooperative di Modena

Nell’incontro svoltosi stamani tra azienda e sindacati, Fonderie Cooperative ha avanzato la richiesta di accordo per una procedura di licenziamento collettivo su basi esclusivamente volontarie per un numero tra le 14 e le 16 persone.
La Fiom Cgil ha ribadito che non ci sono le condizioni per siglare alcun accordo di questo genere. Infatti, per quanto si parli di esuberi volontari, l’intenzione aziendale di bloccare il turn over conferma la effettiva volontà di ridurre il personale nel quadro di un piano industriale che ribadiamo essere, a nostro parere, evanescente, aleatorio e poco credibile.
Un piano che, lo ripetiamo, è stato avallato dal consiglio comunale a marzo 2019, ma che ha visto l’esclusione da qualsiasi trattativa delle organizzazioni sindacali.
La Fiom Cgil ribadisce al contrario la necessità di costituire un tavolo trilaterale di trattativa azienda, comune, sindacato per determinare un vero piano industriale che vincoli l’azienda e garantisca i livelli occupazionali di una realtà produttiva che rischia di diventare un guscio vuoto.

Paolo Brini Fiom-Cgil Modena

 

Modena, 29/10/2019

 

image_printStampa
RELATED ARTICLES

Back to Top