CGIL Modena

FP/CGIL SU VIGILE DI QUARTIERE

Modena, 23 aprile 2009

 

 

 

La FP/CGIL di Modena in relazione a quanto emerso sulla stampa locale in merito al vigile di quartiere puntualizza la propria posizione.

Già dal 2005, quando si era discusso della nuova organizzazione del servizio di Polizia Municipale del Comune di Modena, il Sindacato aveva espresso perplessità sul fatto di togliere ai quartieri i motociclisti per accorparli in un unico Gruppo Motorizzato, perché lasciava il quartiere con un numero esiguo di operatori per turno e questo risultava non sufficiente a realizzare efficaci iniziative di sicurezza nei confronti dei cittadini.

Era ed è convinzione della FP/CGIL che il quartiere debba rimanere un punto importante su cui organizzare la Polizia Municipale e che ci debba essere un’integrazione dei nuclei specializzati che operano su materie specifiche su tutto il territorio. In quest’ottica la necessità di implementare la dotazione organica di polizia municipale nelle circoscrizioni, valorizzare l’apporto organizzativo e di coordinamento degli ispettori nella gestione del quartiere e tra i quartieri, coordinati e diretti dai commissari, il tutto per essere più vicino ai cittadini.

Alla luce di queste nostre considerazioni, salutiamo positivamente che anche altri soggetti ed organizzazioni sindacali, che in passato poco o nulla espressero al proposito,  abbiano  oggi a cuore quanto dicevamo da tempo.

Prendiamo atto con soddisfazione dagli organi di stampa di quanto promesso dal Sindaco di Modena, l’incremento della pianta organica nei prossimi tre anni con quindici assunzioni di nuovi agenti di Polizia Municipale. L’incremento concretizza quanto richiesto da tempo da parte delle Organizzazioni Sindacali..

Alla luce di questo fatto, in occasioni di confronti già in programma con le Organizzazioni Sindacali sui problemi della Polizia Municipale, la FP/CGIL si aspetta da parte dell’Amministrazione Comunale l’informazione e l’apertura di un tavolo concertativo sul progetto della nuova organizzazione, su tempi e modalità di assunzione dei nuovi agenti.

Ci aspettiamo, sempre da parte dell’Amministrazione Comunale, pari attenzione anche per altri settori del Comune dove esistono, anche in forme differenti, problematiche rilevanti.

 

FP/CGIL di Modena

image_printStampa
Cgil informa
terremoto 2012 bassa modenese
alluvione modenese gennaio 2014
Coordinamento esodati Cgil Modena
Utilità funzionatri e dipendenti Cgil Modena

Back to Top