CGIL Modena

I RISCHI PER LA SICUREZZA DELLE INFORMAZIONI NELLE ATTIVITÀ IN SMART WORKING

PuntoSicuro - I rischi per la sicurezza delle informazioni nelle attività in smart working

Con l’approvazione del D.Lgs. 8 giugno 2001 n. 231, il decreto che disciplina la responsabilità amministrativa delle persone giuridiche e delle associazioni, le imprese sono state sollecitate ad adottare “modelli e strumenti organizzativi per gestire, monitorare e controllare la protezione del proprio patrimonio informativo”. E questo significa “assicurare un corretto utilizzo delle risorse tecnologiche e produrre le opportune evidenze che documentino via via l’efficacia dei controlli implementati”.

Leggi tutto l’articolo (fonte: puntosicuro.it)

image_printStampa
RELATED ARTICLES
Cgil informa
terremoto 2012 bassa modenese
alluvione modenese gennaio 2014
Coordinamento esodati Cgil Modena
Utilità funzionatri e dipendenti Cgil Modena

Back to Top