CGIL Modena

IL 17 GENNAIO IN PULLMAN AD ASSISI PER FERMARE LA GUERRA A GAZA

 Modena, 13 gennaio 2009

 

 

A Modena Arci e Cgil si organizzano per andare alla manifestazione nazionale al grido di “Fermatevi! Fermiamola”. Partenze da Carpi e da Modena.

Un unico grido per rompere il silenzio dell’Italia sulla guerra a Gaza. Il 17 gennaio da Modena e Carpi partiranno i pullman diretti ad Assisi per la manifestazione nazionale per la pace tra Israele e Palestina nel rispetto dei diritti umani e della legalità internazionale.

Ad Assisi il ritrovo è alle 10.00 per gridare tutti insieme “Fermatevi! Fermiamola!” e firmare un appello nazionale “Dobbiamo fare la nostra scelta” promosso da numerose associazioni e coordinamenti di enti locali che si occupano di cooperazione internazionale, pace e diritti umani “La partecipazione a questa marcia straordinaria della pace è quanto mai importante” – sottolinea Greta Barbolini presidente dell’Arci di Modena “per non essere complici della guerra e gridare basta al massacro di vittime innocenti in Medio Oriente e per affermare il valore della politica come mediazione non violenta dei conflitti”. “La guerra deve essere fermata ora. Non c’è più tempo per la vecchia politica, per la retorica, per gli appelli vuoti e inconcludenti” ribadisce Donato Pivanti, segretario modenese della Cgil “è venuto il tempo di un impegno forte, autorevole e coraggioso dell’Italia, della comunità internazionale e di tutti i costruttori di pace per mettere definitivamente fine a questa e a tutte le altre guerre del Medio Oriente.”

Il luogo di ritrovo del pullman è a Modena in piazzale 1° maggio (di fronte alla stazione delle autocorriere) alle 5 del mattino e a Carpi presso la stazione delle autocorriere in viale Peruzzi alle 4.30.

La quota di partecipazione che comprende il viaggio di andata e ritorno è di 15,00 €.

Per informazioni sugli orari e per le prenotazioni rivolgersi agli uffici del Comitato provinciale Arci di Modena al n° 059/2924703, dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 15 alle 19.

I promotori dell’Appello “Dobbiamo fare la nostra scelta” sono: Tavola della Pace, Coordinamento Nazionale Enti Locali per la pace e i diritti umani, Acli, Agesci, Arci, Articolo 21, Cgil, Pax Christi, Libera – Associazioni Nomi e Numeri contro le mafie, Legambiente, Associazione delle Ong italiane, Beati i Costruttori di pace, Emmaus Italia, CNCA, Gruppo Abele, Cipsi, Banca Etica, Volontari nel Mondo Focsiv, Centro per la pace Forlì/Cesena, Lega per i diritti e la liberazione dei popoli (prime adesioni).

image_printStampa
Cgil informa
terremoto 2012 bassa modenese
alluvione modenese gennaio 2014
Coordinamento esodati Cgil Modena
Utilità funzionatri e dipendenti Cgil Modena

Back to Top