CGIL Modena

IL GRUPPO SEM-SORGENTI EMILIANE MODENA (ACQUA MONTE CIMONE) INTERNALIZZA I DIPENDENTI DELLA LOGISTICA

SEM-Monte Cimone

E’ stato raggiunto lo scorso 29 settembre l’accordo sindacale tra il Gruppo Sem e i sindacati Flai (agroindustria) e Filt (logistica) Cgil per il passaggio dei lavoratori dell’appalto della logistica dello stabilimento dell’Acqua Monte Cimone di Ospitale di Fanano alle dipendenze del Gruppo Sem- Sorgenti Emiliane Modena, che gestisce già il personale amministrativo e addetto all’imbottigliamento (35 dipendenti tra Fanano e la sede amministrativa di Vignola) e che opera, nei vari stabilimenti del Gruppo e con 110 dipendenti totali, nell’imbottigliamento, produzione e distribuzione di acque minerali naturali e bibite gasate.
L’accordo fissa importanti tutele contrattuali e retributive per i 9 dipendenti che fino al 30 settembre erano assunti da Assolog – cooperativa che aveva in appalto i servizi di logistica dello stabilimento di Fanano – e che dal 1° ottobre 2022 sono passati alle dipendenze di MS Srl, azienda partecipata e controllata al 100% dal Gruppo Sem, sancendo il superamento della logica dell’appalto con tutto il carico di precarietà e incertezze che porta con sé l’essere dipendenti di aziende esterne in appalti a scadenze periodiche.
Passaggio che non riguarda solo lo stabilimento di Fanano, ma anche tutti gli altri stabilimenti del Gruppo: Nocera Umbra, Fonte Claudia a Roma e Nuova Samicer in provincia di Reggio Emilia, per un totale di 40 lavoratori, tutti assunti dalla MS Srl, la quale, attraverso un contratto di rete, si occuperà di gestire i servizi di logistica del Gruppo.
“Una decisione coraggiosa e decisamente contro corrente – affermano i sindacalisti della Cgil Diego Bernardini e Samantha Sapiente – vista la tendenza di gran lunga prevalente degli ultimi decenni nei diversi settori dell’alimentare di esternalizzare e dare in appalto quante più attività possibile, spesso addirittura non solo la logistica ma anche lavorazioni proprie che riguardano il core business aziendale”. “Pur non riguardando il Gruppo Sem – proseguono i sindacalisti Cgil – è infatti diffusa la tendenza tra le aziende dell’alimentare di utilizzare in modo improprio gli appalti, con lo scopo di abbassare i costi del lavoro e creare competitività sulla riduzione delle retribuzioni e dei diritti dei lavoratori. La scelta del Gruppo Sem di assumere, di fatto, anche il personale della logistica, dimostra come siano possibili altre modalità di fare impresa e di come sia percorribile la strada del superamento degli appalti.”

 

Fanano (Modena), 6/10/2022

image_printStampa
Iscriviti alla Newsletter della Cgil di Modena
RELATED ARTICLES
Cgil informa
terremoto 2012 bassa modenese
alluvione modenese gennaio 2014
Coordinamento esodati Cgil Modena
Utilità funzionatri e dipendenti Cgil Modena

Back to Top