CGIL Modena

“IO, LA CASA, LA FAMIGLIA, IL PAESE. COSA RIMANE DA FARE” A QUATTRO ANNI DAL SISMA, INIZIATIVA SPI/CGIL A CONCORDIA GIOVEDÌ 26 MAGGIO

Concordia sulla Secchia (Modena), 23 maggio 2016

“Io, la casa, la famiglia, il Paese. Cosa rimane da fare”. A quattro anni dal terribile sisma che ha sconvolto le loro vite e il loro territorio, le donne della Bassa modenese si incontrano per parlare di ciò che é accaduto. E’ l’iniziativa promossa dal sindacato pensionati Spi/Cgil di Modena e dal Coordinamento donne pensionate per giovedì 26 maggio a Concordia sulla Secchia alle ore 15 presso la sala Conferenze del Comune (piazza 29 Maggio, 2).

Introducono Luisa Zuffi segretario Spi/Cgil Modena e Adriana Barbolini consulente Progetto Memoria Spi/Cgil. Intervengono Luisa Turci sindaco di Novi di Modena, Antonella Baldini sindaco di Camposanto, Lisa Luppi sindaco di Cavezzo e Palma Costi assessore Regionale.

Nel luglio del 2012 le amministratrici pubbliche, insieme a una sessantine di donne di varie età, parteciparono ai laboratori di scrittura  dello Spi/Cgil in cui avevano indicato gli atti quotidiani con i quali speravano di riprendere la loro vita normale. I loro volti sono stati fotografati da Marzia Lodi nel calendario 2013 “Io farò…”. Ora, alla luce dell’esperienza di questi anni, con un nuovo esercizio di scrittura, le donne della Bassa hanno indicato alcuni temi personali e collettivi su cui continuare a confrontarsi.
Durante l’iniziativa verranno letti brani a cura di Irene Guadagnini, tratti dal laboratorio di scrittura e verrà distribuito l’opuscolo che li raccoglie (in allegato).

image_printStampa
Taggato con: , ,
RELATED ARTICLES

Back to Top