CGIL Modena

ISTAT: CRESCONO ANCORA GLI IMMIGRATI RESIDENTI IN ITALIA

“I cittadini stranieri residenti in Italia al 1° gennaio 2009 sono
3.891.295, pari al 6,5% del totale dei residenti. Rispetto al 1° gennaio
2008 sono aumentati di 458.644 unità (+13,4%); si tratta di un
incremento ancora molto elevato, sebbene inferiore a quello dell’anno
precedente (+16,8%).” I dati sono dell’Istat, che aggiunge: ”
Nel 2008 l’incremento è dovuto principalmente agli immigrati dai
paesi Ue di nuova adesione (in particolare la Romania) cresciuti
complessivamente di 190.403 unità (+24,5%), agli immigrati dai paesi
dell’Est europeo non facenti parte dell’Unione, aumentati di 100.797
unità (+12%), agli immigrati dal Marocco (+37.684 unità, +10,3%) e
da paesi asiatici quali Cina, India e Bangladesh. In particolare, per
questi ultimi due paesi l’incremento è del 18,6%; al pari dei paesi Ue
di nuova adesione essi mostrano quindi ritmi di crescita sensibilmente
superiori alla media nazionale.”.

“Sul totale dei residenti di cittadinanza straniera quasi 519 mila sono
nati in Italia (72.472 nel solo anno 2008)” e, dice l’Istat, rappresentano
un segmento di popolazione in costante crescita: “nel 2001,
in occasione del Censimento, erano circa 160 mila. Essi costituiscono
il 13,3% del totale degli stranieri residenti e, non essendo immigrati,
rappresentano una ‘seconda generazione’ in quanto la cittadinanza
straniera è dovuta unicamente al fatto di essere figli di genitori
stranieri”.

Per quanto riguarda le acquisizioni di cittadinanza, l’Istat certifica
che “anche nel 2008 è cresciuto il numero degli stranieri diventati italiani”,
ma “il fenomeno… è ancora relativamente limitato. In base ai dati del Ministero
dell’Interno e della rilevazione sulla popolazione straniera residente dell’Istat si stima che, fino al
2008, circa 315 mila cittadini stranieri abbiano ottenuto la cittadinanza italiana”.

L’Istituto conferma che la distribuzione della popolazione straniera sul territorio italiano è fortemente disomogenea.
“Nell’area settentrionale e in misura inferiore nelle regioni del Centro si concentra la maggior parte
degli stranieri residenti nel nostro Paese.
Al 1° gennaio 2009 nel Nord-ovest risiede il 35,2% degli stranieri, nel Nord-est il 27%, nel Centro il
25,1% e il 12,8% nel Mezzogiorno”.

PER SAPERNE DI  PIU’:

istat-popolazione straniera al 1° gennaio 2009

image_printStampa
Cgil informa
terremoto 2012 bassa modenese
alluvione modenese gennaio 2014
Coordinamento esodati Cgil Modena
Utilità funzionatri e dipendenti Cgil Modena

Back to Top