CGIL Modena

LA FIOM VINCE LE ELEZIONI PER GLI RLS TRA GLI OPERAI IN CNH

Roma, 19 Maggio 2015

Il primo voto per i Rappresentanti alla salute e alla sicurezza nel gruppo Fca-Cnh segnala un ottimo risultato per la Fiom che dal 2011 era esclusa da qualunque elezione di delegati dei lavoratori in quanto non firmataria del contratto specifico di lavoro del gruppo. Nello stabilimento Cnh di San Matteo di Modena, la Fiom-Cgil è risultata il primo sindacato tra gli operai e il secondo tra gli impiegati. Nelle elezioni svoltesi lunedì e martedì su 788 addetti (256 operai e 532 impiegati) hanno votato in 378; i voti validi sono stati 369. La Fiom ha ottenuto 100 voti (63 tra gli operai), l’Associazione capi e quadri 138, Fim 57, Uilm 74.
Michele De Palma, coordinatore nazionale per la Fiom del settore auto e Cesare Pizzolla, segretario generale della Fiom di Modena, hanno commentato così il voto:
“E’ innanzitutto un risultato positivo che i lavoratori possano tornare a scegliere liberamente, quindi anche per la Fiom, in Cnh. Come nei prossimi giorni succederà pure in Fca. Nello specifico il voto di Modena, in una fabbrica a prevalenza di impiegati, conferma dopo cinque anni di ripetuti tentativi di cancellare la Fiom dagli stabilimenti Fca e Cnh, che i lavoratori vogliono la Fiom in Fiat. In particolare la Fiom è il primo sindacato tra gli operai e ottiene il secondo posto tra gli impiegati.
La Fiom, quindi, potrà nuovamente rappresentare i bisogni e le necessità dei lavoratori per tutto quello che riguarda la salute e la sicurezza nello stabilimento, visto che nel 2011, con l’entrata in vigore del contratto specifico, la Fiat non ha più riconosciuto i rappresentanti della Fiom.
L’elezione dell’Rls che abbiamo conquistato comunque servirà a tutti per pesare e valutare la rappresentatività delle singole organizzazioni sindacali negli stabilimenti Fca-Cnh”.

 

image_printStampa
RELATED ARTICLES
Cgil informa
terremoto 2012 bassa modenese
alluvione modenese gennaio 2014
Coordinamento esodati Cgil Modena
Utilità funzionatri e dipendenti Cgil Modena

Back to Top