CGIL Modena

LAVORATORI TRUFFATI DALLA SOCIETÀ AZZURRA SAS, LA FILCAMS/CGIL SI APPELLA AL SINDACO DI SAN CESARIO SUL PANARO

San Cesario s/Panaro, 7 maggio 2010

L’attività della società Azzurra Sas è un caso di truffa che continua a protrarsi all’infinito e a coinvolgere sempre più lavoratori.

In Cgil continuano ad arrivare segnalazioni e numerose sono le denunce alla Direzione Provinciale del lavoro di Modena sulla società Azzurra Sas di Tugnetti Luciana e C. di San Cesario s/Panaro che sui biglietti da visita appare come pensionato per cani e gatti, ma ufficialmente è registrazione alla Camera di commercio come società di elaborazione dati.

La società individuale che fa capo a Luciana Tugnetti è ormai solita agire con una strategia ben precisa: in questi tempi di grave crisi economica e conseguente difficoltà nel trovare posti di lavoro offre il miraggio dell’assunzione, miraggio che, come ben risulta dalle numerosissime denunce alla Direzione Provinciale del Lavoro di Modena, resterà sempre tale.

I lavoratori iniziano a prestare regolare servizio con attività le più svariate, dal giardiniere, al portinaio, al collaboratore domestico, alla cura degli animali, purtroppo però al regolare lavoro svolto non corrisponde mai, né la regolarizzazione né la retribuzione.

Le persone truffate – finora già diverse decine di lavoratori e lavoratrici – se ne vanno e, come in una ruota che nessuno riesce ad arrestare, vengono in poco tempo sostituite da altre ignare del fatto che inizieranno anche loro un percorso senza via d’uscita.

Su Internet i tanti truffati scambiano le loro nefaste esperienze in un blog “sancesario.com” e tutti si fanno la stessa sacrosanta domanda: “Come mai una persona nota alle forze dell’ordine per le più svariate denunce continua indisturbata a truffare i lavoratori comodamente seduta in una villa di San Cesario?”

La Filcams/Cgil, che tutela i lavoratori coinvolti dalla truffa, chiede al sindaco di San Cesario se è al corrente delle vicende della signora Luciana Tugnetti e se il pensionato per animali ha le autorizzazioni comunali, esortandolo a impegnarsi in prima persona per eliminare immediatamente una situazione di odiosa truffa nei confronti dei lavoratori che cercano onestamente di uscire dal pantano della crisi economica, cadendo  in una truffa dagli aspetti inquietanti che li riporta ad una realtà dove oltre alla perdita del lavoro si aggiunge la beffa del non riuscire a trovare giustizia.

Filcams/Cgil Modena

image_printStampa
Iscriviti alla Newsletter della Cgil di Modena
Taggato con:
RELATED ARTICLES
Cgil informa
terremoto 2012 bassa modenese
alluvione modenese gennaio 2014
Coordinamento esodati Cgil Modena
Utilità funzionatri e dipendenti Cgil Modena

Back to Top