CGIL Modena

EMERGENZA CORONAVIRUS – LIQUIDAZIONE ANTICIPATA AMMORTIZZATORI SOCIALI: COME FUNZIONA?

Emergenza Coronavirus - Protocollo Quadro - Sostegno al reddito dei lavoratori di aziende in difficoltà

Per l’emergenza Covid-19 le banche anticiperanno i trattamenti di integrazione salariale.
Lo prevede un protocollo firmato da CGIL, CISL, UIL, Regione Emilia-Romagna, enti locali, associazioni datoriali e istituti di credito.

  • Cos’è?
    Un finanziamento via conto corrente tecnico nelle banche aderenti senza tassi di interesse, spese di gestione e interessi.
  • Chi può richiederlo?
    Lavoratrici e lavoratori con sede operativa in Emilia-Romagna che hanno presentato domanda (per la quale è richiesta il pagamento diretto dell’Inps) per CIGO, CIGS (compresa CDS difensivi e CIGS imprese editrici), CIGD e FIS.
  • Quanto può coprire?
    Fino a 700 euro al mese (per lavoratore a tempo pieno in sospensione a zero ore) per:
    • 9 mensilità per CIGS (max 6.300 euro)
    • 2 mensilità per CIGD (max 1.400 euro)
    • 3 mensilità per CIGO (max 2.100 euro)
    • 3 mensilità per FIS (max 2.100 euro)
  • Banche aderenti
    Bper Banca Popolare dell’Emilia-Romagna, Banca di Piacenza, Unicredit, Fed. Banche Credito Cooperativo, Cassa di Risparmio di Ravenna e Banca di Imola, Gruppo Bancario Icrea, Cassa di Risparmio di Cento, Intesa San Paolo, San Felice 1893 Banca Popolare, Crédit Agricole Italia, Banca Cambiano 1884 S.p.A., Monte dei Paschi di Siena – Mps.

I moduli da compilare per fare la domanda sono disponibili alla termine di questa pagina.

 

Per ulteriori informazioni

 

Accordo sottoscritto tra le parti sociali, Regione Emilia-Romagna, istituzioni locali, istituti bancari:

 

I moduli:

 

image_printStampa
RELATED ARTICLES

Back to Top