CGIL Modena

MUTILAZIONI GENITALI FEMMINILI/90MILA LE VITTIME IN ITALIA

   “In Italia sono 90mila le donne immigrate che hanno subito le pratiche della mutilazione genitale femminile (MGF), diffuse in 28 paesi africani, in Medio Oriente e nel sud est asiatico.”  I dati sono dell’Associazione NoDi-I nostri diritti, che li ha presentati a conclusione del progetto Stop MGF finanziato dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Queste pratiche colpiscono soprattuto le bambine tra i 4 e i 15 anni e l’età tende gradualmente ad abbassarsi per evitare eventuali resistenze.

   Il progetto Stop MGF, avviato nel 2007, ha riguardato la popolazione immigrata a rischio del Lazio, coinvolta in una campagna di sensibilizzazione e di prevenzione.

image_printStampa
Cgil informa
terremoto 2012 bassa modenese
alluvione modenese gennaio 2014
Coordinamento esodati Cgil Modena
Utilità funzionatri e dipendenti Cgil Modena

Back to Top