CGIL Modena

NUOVO SCIOPERO DOMANI MAR 4 MARZO, LAVORATRICI MANUTENCOOP APPALTI PULIZIE SCOLASTICHE

Modena, 3 marzo 2014

Proseguono, dopo le mobilitazioni degli anni scorsi, le iniziative di sciopero delle addette delle pulizie scolastiche.
Domani martedì 4 marzo lo sciopero nazionale di 8 ore indetto dalla Filcams/Cgil interessa i circa 100 addetti, in prevalenza donne, dipendenti di Manutencoop Facility Management Spa, impiegate nei cosiddetti appalti storici delle pulizie scolastiche di nidi, scuole materne ed elementari statali nei Comuni di Modena Carpi e Sassuolo.
Dal 1° gennaio 2014, ancora una volta viene infatti messa a rischio la tutela del loro lavoro, in termini di ore e qualità dei servizi.
Questi appalti, decurtati a più riprese negli ultimi anni, sono infatti già stati ridotti del 25% anche all’inizio del 2014 e le risorse per la prosecuzione del servizio in questo anno scolastico e per la durata complessiva di 4 anni dell’appalto, promesse dal Governo Letta nella legge di stabilità, sono ancora lontane dall’avere un esito certo.
Il Governo inoltre si era impegnato ad avviare un tavolo inter-governativo con i sindacati per garantire la stabilità del lavoro e del servizio nelle scuole, ma ancora nessun passo è stato fatto. In tutta Italia questi appalti riguardano circa 26.000 persone, molte delle quali stanno seriamente rischiando di perdere il lavoro.
A sostegno della mobilitazione di domani, tre delegazioni sindacali e di lavoratrici incontreranno gli assessori all’Istruzione dei tre comuni di Modena Carpi e Sassuolo per sensibilizzarli alle ragioni dello sciopero.

I tagli continuati agli appalti e le incertezze delle disposizioni amministrative a tutti livelli, sia centrale che locale, rischiano di avere forti ricadute sulla qualità di questo servizio essenziale e in alcuni casi (in alcune Regioni i tagli arrivano quasi al 70%) causerà l’impossibilità di garantire gli standard minimi di igiene necessari (come già avvenuto in Veneto dove addirittura è intervenuta l’ASL per chiudere alcune scuole giacché non venivano rispettati i parametri minimi di pulizia) in ambienti di tale delicatezza.

Lavoratrici e sindacato sollecitano l’opinione pubblica, gli Enti e le istituzioni locali ad attivarsi in ogni modo (anche attraverso opportune iniziative di sensibilizzazione) per tutelare la qualità del loro lavoro, ma anche gli standard di pulizia tali da assicurare una idonea vita scolastica per bambini, ragazzi e tutto il personale scolastico.

Lavoratori e lavoratrici Appalti Scolastici
Filcams/Cgil Modena

image_printStampa
RELATED ARTICLES
Cgil informa
terremoto 2012 bassa modenese
alluvione modenese gennaio 2014
Coordinamento esodati Cgil Modena
Utilità funzionatri e dipendenti Cgil Modena

Back to Top