CGIL Modena

OGGI PRESIDIO FIOM/CGIL DAVANTI AL MEF PER I DIRITTI E LA DEMOCRAZIA NEI LUOGHI DI LAVORO

Modena, 8 ottobre 2015

Oggi pomeriggio giovedì 8 ottobre, a partire dalle ore 14, la Fiom/Cgil di Modena organizza un presidio di protesta davanti al MEF (Museo Enzo Ferrari) in occasione dell’incontro tra l’Ad Fca Sergio Marchionne e un gruppo di investitori interessati alla quotazione in borsa di Ferrari Auto. All’incontro è stato invitato anche il presidente del Consiglio Matteo Renzi.
La Fiom di Modena vuole rimarcare la contrarietà a qualsiasi forma di lavoro senza diritti come si profila con il Jobs Act, e altresì rivendica il diritto ad essere un soggetto contrattuale negli stabilimenti Fca e Cnh alla pari delle altre organizzazioni sindacali, come sancito anche dalla stessa sentenza della Corte Costituzionale del luglio 2013 che ha ri-ammesso la Fiom in Fiat dopo la firma del contratto separato.
Ma soprattutto come richiesto dai lavoratori che nel recente voto degli Rls (Rappresentanti dei Lavoratori alla Sicurezza) hanno scelto a maggioranza di essere rappresentati dai candidati Fiom, confermando la Fiom come primo sindacato negli stabilimenti del Gruppo Fca e Cnh.

FOTO presidio Fiom/Cgil presso Museo Enzo Ferrari Modena, 8.10.2015 (ph. E.Agazzani)

image_printStampa
Taggato con: , ,
RELATED ARTICLES

Back to Top