CGIL Modena

OMCI CASTELFRANCO EMILIA, RINNOVATO IL CONTRATTO INTEGRATIVO

Omci spa - Cavazzona, Castelfranco Emilia

E’ stato approvato all’unanimità dei lavoratori il rinnovo del contratto integrativo aziendale alla Omci Spa di Castelfranco Emilia, azienda specializzata nella progettazione e realizzazione di gruppi meccanici di elevata qualità e resistenza, con oltre 50 addetti.
A causa delle limitazioni indotte dalla pandemia, la Fiom/Cgil e la Rsu Fiom hanno sottoscritto per il 2020-2021 un accordo ponte visto che il contratto era scaduto il 31.12.2019. A giugno 2021 sono riprese le trattative per il rinnovo dell’integrativo aziendale fino ad arrivare alla sottoscrizione dell’ipotesi di accordo il 14 gennaio scorso.
Fra i punti salienti dell’accordo, è previsto l’impegno dell’azienda ad aumentare di 8 ore la formazione rispetto a quanto già previsto dal contratto nazionale metalmeccanici Confapi, visto il maggior ricambio generazionale in azienda.
Sui contratti atipici, le parti hanno convenuto di portare dal 20% al 15% l’utilizzo dei contratti di somministrazione.
Sugli inquadramenti, è previsto un confronto tra le parti per rivedere la classificazione delle mansioni. E’ stato aumentato sino a 5,50 euro il buon pasto giornaliero.
Sul salario aziendale, la quota fissa è stata aumentata di 20 euro mensili per tutti i livelli. Il premio di risultato 2022-2024 è stato portato complessivamente a 2.200 euro annui al 5° livello in base ai parametri di produttività, redditività e di qualità. Sono previsti acconti trimestrali pari a un terzo del premio.

 

Yawo Galli, Fiom/Cgil Castelfranco Emilia

 

Castelfranco Emilia, 4/2/2022

image_printStampa
Iscriviti alla Newsletter della Cgil di Modena
RELATED ARTICLES
Cgil informa
terremoto 2012 bassa modenese
alluvione modenese gennaio 2014
Coordinamento esodati Cgil Modena
Utilità funzionatri e dipendenti Cgil Modena

Back to Top