ONU, PICCININI: INDEGNO CALPESTARE DIRITTI UMANI

    “Il giudizio dell’alto commissario per i diritti umani dell’Onu è autorevole dimostrazione, dopo le tante denunce della CGIL, di come sia inaccettabile il modo indegno di calpestare i diritti umani”. E’ quanto afferma la segretaria confederale della CGIL, Morena Piccinini, nel commentare il giudizio dell’Onu sui respingimenti. Giudizio, aggiunge la dirigente sindacale, “che, dopo quelli espressi dall’Unione Europea, mette sotto attacco il nostro paese che ha ecceduto sotto tutti i limiti con la politica dei respingimenti e la criminalizzazione degli immigrati”.
Inoltre, ricorda la segretaria confederale della CGIL, “oltre le deplorevoli politiche sull’immigrazione, l’Italia non si è ancora dotata di una legislazione sul diritto d’asilo benché sia espressamente previsto dalla Costituzione. Dopo i tanti rilievi – conclude Piccinini – è più che mai urgente che il governo cambi radicalmente le sue strategie e le sue politiche sull’immigrazione”.

Fonte: Cgil, 14.09.2009