CGIL Modena

PAM PANORAMA SASSUOLO: SABATO 3 APRILE ANCORA SCIOPERO

Pam Panorama - Sassuolo

Continuano gli scioperi al punto vendita Pam Panorama di Sassuolo. Gli addetti si fermano di nuovo sabato 3 aprile. Approfittando della giornata prefestiva, durante la quale è prevista un’alta affluenza, lavoratrici e lavoratori intendono sensibilizzare il maggior numero di cittadini sulle motivazioni della loro protesta.

Intanto si apprende che il sindaco di Sassuolo ha accolto l’invito dei sindacati per un incontro sulla vertenza.

Ricordiamo che da mesi Pam Panorama ha avviato un utilizzo degli ammortizzatori sociali che le organizzazioni sindacali ritengono discriminatorio, in quanto non rispetterebbe i criteri dell’equa rotazione.

L’azienda continua a sostituire il personale in sciopero con personale proveniente da altri punti vendita emiliani – affermano le sindacaliste Cinzia Pinton (Filcams Cgil Modena) e Pascale Milone (Fisascat Cisl Emilia Centrale) – In più richiede ore supplementari e straordinarie a fronte della dichiarazione di esuberi. Dai lavoratori ci giungono continue segnalazioni di ostruzionismo sulla partecipazione alle assemblee e al relativo mancato pagamento. È dall’inizio della protesta – continuano le due sindacaliste – che le lavoratrici e i lavoratori, che oggi stanno subendo un grave danno economico dovuto all’ammortizzatore sociale, sollecitano gli organismi competenti a interessarsi della loro situazione, ma finora senza risposta”.

La vertenza Pam Panorama riguarda l’intero gruppo, tanto è vero che a livello nazionale le organizzazioni sindacali hanno ricominciato a mettere pressione all’azienda nel tentativo di riaprire un tavolo di discussione. Cgil e Cisl chiedono lumi sulla situazione economica dell’azienda, il piano industriale e la tenuta occupazionale, temi sui quali è necessario che l’azienda risponda con dati certi.

Filcams Cgil Modena – Fisascat Cisl Emilia Centrale

Modena, 2/4/2021

 

image_printStampa
RELATED ARTICLES
Cgil informa
terremoto 2012 bassa modenese
alluvione modenese gennaio 2014
Coordinamento esodati Cgil Modena
Utilità funzionatri e dipendenti Cgil Modena

Back to Top