CGIL Modena

PENSA A COSA MANGI, INCONTRO MERCOLEDI’ 27 OTTOBRE

prevenzione pensionati Pensa a cosa mangi Spi

Nell’ambito del ciclo di incontri promosso nei mesi di settembre-ottobre dal sindacato pensionati Spi/Cgil distretto di Modena sulla prevenzione delle patologie nelle persone anziane, si svolge mercoledì 27 ottobre l’ultimo incontro sul tema “Pensa a cosa mangi“.
L’incontro nasce da una ricerca svolta dallo Spi/Cgil e dalla Fondazione Di Vittorio con la collaborazione dell’Auser.
Appuntamento alle ore 15 presso la casa colonica Vivere Insieme di via Panni, 167. Sono previsti interventi di Mina Cilloni dello Spi/Cgil nazionale, Beppe De Sario della Fondazione Di Vittorio, Magda Babini presidente Auser Emilia Romagna, Luciana Serri segreteria Spi Cgil Modena e Alberto Tripodi direttore Servizio igiene degli alimenti e della nutrizione Ausl Modena.
Al termine dell’incontro seguirà un rinfresco.

Le abitudini alimentari delle persone anziane hanno un sicuro influsso sulle condizioni di benessere e sulla salute. Ciò si lega alla necessità di mantenere una buona alimentazione e una dieta equilibrata in particolare nelle fasi avanzate dell’età.
L’alimentazione si lega a un’infinità di problematiche. Una corretta alimentazione svolge un ruolo di prevenzione della salute.
Importante anche la vivibilità del territorio, perché lo stile di vita dipende dall’ambiente in cui si vive: un contesto urbano degradato e senza adeguati spazi verdi determina una bassa qualità della vita.
Un altro tema riguarda il benessere economico. Se non si hanno i soldi sufficienti si finisce per consumare meno cibo e scarsa qualità.
Lo spreco alimentare e la nutrizione sono temi molto importanti di cui finalmente si discute, il cambio demografico, il clima, le intolleranza alimentari, ci impongono di monitorare i consumi e le abitudini e quindi informare con una forte campagna di sensibilizzazione.

 

Modena, 22/10/2021

image_printStampa
RELATED ARTICLES
Cgil informa
terremoto 2012 bassa modenese
alluvione modenese gennaio 2014
Coordinamento esodati Cgil Modena
Utilità funzionatri e dipendenti Cgil Modena

Back to Top