CGIL Modena

RESTO/VADO A VIVERE IN MONTAGNA. STAFFETTA DIGITALE PER IL FUTURO DELL’APPENNINO MODENESE, DAL 13 NOVEMBRE ALL’11 DICEMBRE CICLO DI INCONTRI ON LINE SULLA MONTAGNA E LE STRATEGIE DI SVILUPPO DEL TERRITORIO

resto/vado a vivere in montagna, conferenza stampa 11.11.20

Approfondimenti per ognuno degli otto appuntamenti (saranno disponibili dalla settimana successiva allo svolgimento dell’incontro).

Per ogni incontro trovi una sintesi ragionata degli argomenti affrontati e comunque puoi rivedere tutti gli interventi:

  1. La Montagna Si-Cura. Sanità, assistenza, servizi per tutti (13 novembre 2020)
    ApprofondimentoVideo
  2. Investire sulle competenze: formazione, digitalizzazione e innovazione (17 novembre 2020)
    Approfondimento – Video
  3. Infrastrutture, lavoro, turismo: quali priorità per l’attrattività del territorio (20 novembre 2020)
    Approfondimento – Video
  4. Ambiente: opportunità e sfide per una nuova immagine del territorio (24 novembre 2020)
    Approfondimento – Video
  5. Agricoltura: quali strategie per uno sviluppo sostenibile (27 novembre 2020)
    Approfondimento – Video
  6. Fare impresa in montagna: quali impegni per rilanciare l’economia (1 dicembre 2020)
    Approfondimento – Video
  7. Obiettivo crescita: priorità, strumenti, strategie (4 dicembre 2020)
    Approfondimento – Video
  8. Il futuro dell’Appennino è oggi (11 dicembre 2020)
    Approfondimento – Video

Si intitola “Resto/Vado a vivere in montagna. Staffetta digitale per il futuro dell’Appennino Modenese” il ciclo di incontri on line promossi dal 13 novembre al 11 dicembre (giornata internazionale della montagna) dalla Cgil di Modena insieme al sindacato pensionati Spi Cgil per affrontare i temi dello sviluppo della montagna modenese. Otto incontri di martedì e venerdì sulla piattaforma Zoom e in diretta streaming su Facebook sulla pagina Modena Cgil (@cgil.modena / https://www.facebook.com/cgil.modena) per affrontare i temi più svariati, dai servizi socio-sanitari, ai sistemi formativi e all’innovazione, alle azioni per attrarre i giovani, dal turismo alle attività commerciali e alle infrastrutture, dall’ambiente all’agricoltura allo sviluppo industriale alle politiche formative e per i giovani, ai Fondi strutturali europei. Tanti gli ospiti presenti agli incontri, esponenti delle istituzioni, europarlamentari, rappresentanti delle categorie economiche, dell’associazionismo, dei servizi e delle attività commerciali, degli Enti e Consorzi montani, della formazione e dell’Università che saranno moderati nei loro interventi dalla giornalista Alice Benatti. Il progetto era stato inizialmente previsto per svolgersi in presenza in un incontro al teatro Mac Mazzieri di Pavullo, ma date le recenti normative anti-covid si è spostato il ciclo di incontri sulla piattaforma virtuale Zoom offrendo una diretta Facebook a tutti gli interessati.
La Cgil e lo Spi intendono mettere a confronto vari interlocutori per affrontare le principali tematiche legate allo sviluppo del nostro Appennino dimostrando che si può rimanere a vivere in montagna e si può anche tornare ad abitarci e scegliere la montagna come luogo per viverci. L’obiettivo è stimolare il confronto e fare intervenire tante voci ognuna portatrice di culture, esperienze e competenze nella convinzione che la pluralità di idee possa arricchire l’elaborazione delle strategie per lo sviluppo di un’area preziosa per la ricchezza di beni ambientali, identitari e culturali e che soffre di svantaggi dello sviluppo.

Il programma degli incontri è stato illustrato oggi alle 10.30 in una presentazione mista, sia in presenza presso il salone Corassori della Cgil (limitatamente ai posti previsti dalle norme anti-covid) sia nella diretta streaming su Facebook sulla pagina Modena Cgil (@cgil.modena – https://www.facebook.com/cgil.modena). La presentazione di oggi alle 10.30 prevedeva anche la conferenza stampa rivolta agli organi d’informazione modenesi con la partecipazione di Manuela Gozzi segretaria Cgil Modena, Alfredo Sgarbi segretario sindacato pensionati Spi Cgil e Luciana Serri della Cgil di Modena, che partecipano insieme agli altri ospiti a tutti gli incontri (in foto).

Il primo incontro è previsto venerdì 13 novembre alle ore 15La Montagna Si-Cura. Sanità, assistenza, servizi per tutti”. Intervengono Giancarlo Muzzarelli sindaco di Modena e presidente della Conferenza territoriale socio-sanitaria-Ctss, Giulio Desiderio responsabile medico base EliSoccorso Hems/Hsr di Pavullo, Carlo Serantoni direttore Distretto sanitario di Pavullo e in rappresentanza del Distretto di Vignola e Sassuolo.

Martedì 17 novembre alle ore 10 si parlerà di “Investire sulle competenze: formazione, digitalizzazione e innovazione”. Intervengono Emiro Endrighi coordinatore UniAppennino Unimore, Giulio Campagni presidente regionale Cae/Fisi (Comitato Appennino Emiliano-Federazione italiana sport invernali) che interviene sul liceo scientifico per gli sport invernali, Francesco Falcone presidente Ial Emilia Romagna che interviene sulla scuola alberghiera di Serramazzoni, Chiara Giovenzana esperta di innovazione e membro del Segretariato Asvis (Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile), Pietro Fantini presidente Fondazione ITS Turismo e Benessere.

Venerdì 20 novembre alle ore 10 sempre in diretta Facebook sulla pagina Modena Cgil si affronterà il tema “Infrastrutture, lavoro, turismo: quali priorità per l’attrattività del territorio”. Intervengono l’assessore regionale a Mobilità e trasporti, infrastrutture, turismo e commercio Andrea Corsini, il presidente della provincia di Modena Gian Domenico Tomei, Davide Pagliai guida ambientale escursionistica de “La via dei monti”, Massimo Turchi presidente associazione “Linea Gotica-Officina della Memoria”

Martedì 24 novembre alle ore 14.30 la diretta Facebook de “Resto/Vado a vivere in montagna. Staffetta digitale per il futuro dell’Appennino Modenese” è dedicata “Ambiente: opportunità e sfide per una nuova immagine del territorio” con Gugliemo Garagnani presidente del Consorzio Agro-silvo-castanicolo, Moreno Guerrieri della cooperativa forestale “La Pratignana”-Alleanza Cooperative Italiane, Francesco Baruffi presidente associazione Eiber, Piergabriele Andreoli direttore Aess (Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile).

Venerdì 27 novembre alle ore 14.30 si toccherà il tema “Agricoltura: quali strategie per uno sviluppo sostenibile”. Intervengono Alessio Mammi assessore regionale all’Agricoltura e agroalimentare, caccia e pesca dell’Emilia Romagna, Luca Borsari presidente di Coldiretti Modena, Alberto Notari vice presidente Cia Emilia Centro, Carlo Piccinini in rappresentanza di Alleanza Cooperative Italiane e Raffaella Donadi e Antonio Cherchi di Slow Food Italia.

Martedì 1° dicembre alle ore 14.30 si affronta il tema “Fare impresa in montagna: quali impegni per rilanciare l’economia” con Valter Caiumi presidente Confindustria Emilia, Andrea Vecchiè rappresentante pro tempore Rete Impresa, Elio Pierazzi presidente cooperativa Ceramica Alta di Frassinoro.

Venerdì 4 dicembre alle ore 14.30 si parlerà di “Obiettivo crescita: priorità, strumenti, strategie” ovvero dei principali strumenti europei e nazionali per lo sviluppo delle politiche delle aree interne, con l’europarlamentare PD Elisabetta Gualmini, Giancarlo Cargioli presidente Gal (Gruppo di azione locale) Antico Frignano e Appennino Reggiano, Giuseppe Molinari presidente Camera di Commercio di Modena, Massimo Sabatini direttore Agenzia nazionale Coesione Territoriale.

Il ciclo di incontri si chiude venerdì 11 dicembre, in quella che simbolicamente è la giornata internazionale della montagna, con l’incontro alle ore 10Il futuro dell’Appennino è oggi” con Luigi Giove segretario Cgil Emilia Romagna e Barbara Lori assessore regionale Emilia Romagna alla montagna, aree interne, programmazione territoriale, pari opportunità.

Modena, 11/11/2020

 

La conferenza stampa

 

Interviste dei giornalisti a margine della conferenza stampa

 

Servizio del Tg Trc Modena, edizione delle 14 dell’11/11/2020

 

Servizio del Tg Tv Qui Modena, edizione dell’11/11/2020

 

Servizio de La Pressa – Quotidiano on-line dell’11/11/2020

 

Servizio E’ Tv-Rete 7 Bologna, edizione del 13 e 14/11/2020

 

Conferenza stampa-presentazione con Manuela Gozzi, Lucia Serri e Alfredo Sgarbi, 11.11.20

resto vado a vivere in montagna presentazione-conferenza stampa 11.11.20

resto-vado a vivere in montagna, conf. stampa 11.11.20

resto/vado a vivere in montagna, conferenza stampa 11.11.20

image_printStampa
RELATED ARTICLES
Cgil informa
terremoto 2012 bassa modenese
alluvione modenese gennaio 2014
Coordinamento esodati Cgil Modena
Utilità funzionatri e dipendenti Cgil Modena

Back to Top