CGIL Modena

REVOCATO LO STATO DI AGITAZIONE DEI LAVORATORI UNIONE DEI COMUNI MODENESI AREA NORD

I Sindacati Fp/Cgil, Cisl/Fp e Diccap, unitamente alle Rsu e ai lavoratori dell’Unione dei Comuni Modenesi Area Nord comunicano la chiusura dello stato di agitazione, aperto il 12 dicembre per il giusto riconoscimento del salario di produttività 2016.

Infatti a seguito dell’incontro di conciliazione svoltosi presso la Prefettura di Modena, in data 20 dicembre 2017, le organizzazioni sindacali hanno deciso di revocare lo Stato di Agitazione, ritenendosi soddisfatte del risultato ottenuto che dà piena ragione alle posizioni da noi sostenute.
Dal confronto è emerso, come sostenuto fin dall’inizio dai lavoratori e da Fp/Cgil, Cisl/Fp e Diccap, che la scelta dell’Amministrazione di ridurre il salario di produttività, sottraendone le risorse per gli “incentivi funzioni tecniche”, andava soltanto a discapito di tutti i lavoratori ed era una scelta profondamente iniqua. A seguito della conciliazione, andremo dunque a sottoscrivere entro la fine dell’anno l’accordo decentrato per il pagamento della produttività relativa al 2016 per tutti i dipendenti, con le risorse per “l’incentivo funzioni tecniche” accantonate fuori dal fondo.
Su questo tema è di ieri la notizia che è stato approvato anche l’emendamento dell’Anci alla Legge di Bilancio che chiede di considerare fuori dal tetto del fondo per la contrattazione decentrata gli incentivi tecnici, in linea con le posizioni delle Organizzazioni sindacali e di quanto rivendicato dai lavoratori.

 

 

 

Mirandola, 20 dicembre 2017

image_printStampa
RELATED ARTICLES

Back to Top