CGIL Modena

RINNOVO CCNL METALMECCANICI, TRATTATIVA IN CORSO

Rinnovo Ccnl metalmeccanici - Ipotesi di accordo - 5 febbraio 2021

La trattativa per il rinnovo del CCNL dell’industria Metalmeccanica. Roma, quartiere EUR, viale dell’Astronomia presso il centro congressi di Confindustria.

Sintesi delle giornate di trattativa:

  • Martedi 2 Febbraio.
    Entrambe le parti hanno evidenziato in apertura la volontà condivisa di arrivare ad una positiva conclusione del confronto
    I segretari generali, con i direttori di federmeccanica e assistal si sono ritrovati separatamente dal resto della delegazione complessiva per affrontare nello specifico il tema del salario.
    Su ambiente di lavoro e salute e sicurezza, formazione, lavoro agile, diritto di informazione, consultazione partecipazione e allargamento delle determinazioni di legge per le donne che subiscono violenza il confronto ha registrato i punti di condivisione e la trattativa prosegue per cercare una sintesi.
    Sul salario il confronto, iniziato in salita ma ha incontrato la disponibilità di federmeccanica di dirottare risorse previste da confindustria per altri capitoli direttamente sul salario. Si cercano le condizioni per prevedere l’aumento salariale incidente sui minimi salariali e non solo della quota IPCA.
  • Mercoledi 3 Febbraio.
    Il tema del salario non è stato ripreso, rimandandolo a successivi momenti con l’ipotesi concreta di portare a 4 i giorni di trattativa.
    Sulla parte normativa importanti avanzamenti si sono registrati sulla formazione: non è passato il tentativo di Federmeccanica di svolgere la formazione fuori dall’orario di lavoro. Positive novità nell’ambito del trascinamento in avanti delle 24 ore di diritto soggettivo alla formazione non svolte.
    Novità importanti anche nei capitoli del diritto di informazione (art. 9) e sperimentazione della partecipazione, ambiente e sicurezza, norme a favore delle donne vittima di violenza.
    Difficile la discussione su lavoro agile che necessiterebbe di un intervento più significativo.
    Su inquadramento da registrare un importante avanzamento rispetto all’impostazione di Federmeccanica sul concetto di “responsabilità”, sulle sommatorie di competenze nelle declaratorie.
    La Segretaria Generale ha ribadito che il rinnovo del contratto nazionale passa attraverso la soluzione di due temi: salario e inquadramento, che non potranno essere messi in concorrenza tra loro con una logica di scambio.
  • Giovedi 4 Febbraio.
    La terza giornata di trattativa per il rinnovo del CCNL Federmeccanica si è conclusa in piena notte, la ripresa prevista per oggi alle ore 12.
    Quando il confronto sul nuovo sistema di inquadramento sembrava volgere positivamente a sintesi, lasciando spazio al tema centrale, e ormai finale del salario, federmeccanica ha sollevato una questione di interpretazione su alcuni punti specifici dell’inquadramento tale da mettere in discussione l’intera trattativa.
    In piena notte i segretari generali con i presidenti di Federmeccanica e Assistal hanno trovato soluzione e si sono poi potuti concentrare nel confronto sul salario.
    La trattativa riprenderà partendo dalla proposta di Federmeccanica e Assistal: 100 euro di aumento al quinto livello con vigenza 1/1/21 – 30/6/24. 100 euro tutti sui minimi. Fim, Fiom e Uilm, unitariamente, pur cogliendo molto positivamente l’aspetto dell’incidenza degli aumenti, hanno dichiarato insufficiente la proposta dal punto di vista quantitativo ed hanno quindi rilanciato.
    La trattativa sta proseguendo.
  • Venerdì 5 Febbraio.
    Trovata ipotesi di accordo CCNL Metalmeccanici Industria Federmeccanica-Assistal.

Delegazione trattante Fiom Cgil ER

image_printStampa
RELATED ARTICLES
Cgil informa
terremoto 2012 bassa modenese
alluvione modenese gennaio 2014
Coordinamento esodati Cgil Modena
Utilità funzionatri e dipendenti Cgil Modena

Back to Top