RISPOSTA FLAI/CGIL ALL’ARTICOLO ODIERNO SULLA CASTELFRIGO

In merito alla notizia comparsa oggi, martedì 24 aprile 2018, sulle pagine di cronaca locale della “Gazzetta di Modena” intitolata “Potere al Popolo e gli operai Castelfrigo”, la Flai/Cgil precisa che i lavoratori Castelfrigo non hanno partecipato alla “assemblea tenuta a Castelfranco” oggetto dell’articolo, nè hanno fatto le dichiarazioni riportate.

Qualora la notizia fosse una ripresa del medesimo evento svoltosi a fine marzo 2018 (cosa che però non sembra evincersi dall’articolo), vi reinviamo la posizione dei lavoratori già espressa nel nostro comunicato sindacale del 31 marzo 2018, qui di seguito.

“Gli ex soci-lavoratori degli appalti Castelfrigo, riuniti in assemblea presso la Cgil di Castelnuovo Rangone sabato 31 marzo 2018 dalle ore 11.30 alle 13:00, danno pieno mandato e fiducia alla FLAI-CGIL di Modena per la continuazione delle rivendicazioni dei propri diritti relativi all’attuazione dell’accordo del 29 dicembre 2017 sulle ricollocazioni e al recupero del credito pregresso nei confronti delle false cooperative e, per responsabilità in solido, nei confronti della Castelfrigo.

Le forme e le modalità di conduzione del presidio sindacale saranno decise di volta in volta nelle assemblee che si terranno periodicamente per fare il punto sulle predette rivendicazioni.

Le recenti dichiarazioni pubbliche di singoli lavoratori esprimono opinioni personali e non la posizione politica e sindacale decisa collettivamente.

Ordine del Giorno assemblea sindacale degli ex soci-lavoratori degli appalti Castelfrigo, 31.3.2018
Votato all’unanimità

 

Modena, 24 aprile 2018