SCIOPERI A SORPRESA IN MEDIAWORLD: L’AZIENDA RITIRA LE AZIONI UNILATERALI. UN PRIMO IMPORTANTE RISULTATO!

Nella giornata odierna i lavoratori di diversi punti vendita MediaWorld in Emilia Romagna stanno scioperando con iniziative articolate e a sorpresa. Si riscontrano adesioni allo sciopero fino al 99%.
Significativo il presidio dei lavoratori di Parma, Piacenza e Reggio svolto a Parma, l’iniziativa dei lavoratori di Bologna, come il presidio ancora in corso a Ferrara e le iniziative svolte a Imola.

Come è ormai noto l’azienda aveva assunto la decisione unilaterale di trasferimento dalla data del 1 Aprile delle lavoratrici e dei lavoratori dei punti vendita in chiusura e delle aree interessate da Contratto di Solidarietà.
MediaMarket, alla nostra richiesta di sospensione delle iniziative unilaterali, ha comunicato nel pomeriggio di oggi che non procederà ai trasferimenti definiti in attesa dell’incontro previsto per il 12 Aprile al Ministero.

L’azienda che aveva annunciato tre anni fa di unificare la rete vendita e l’online attraverso l’omnicanalità, ha proseguito con confusione organizzativa ed ha peggiorato le condizioni di lavoro con un conseguente peggioramento del servizio. Il conto degli errori fatti viene oggi impropriamente presentato ai lavoratori e la crisi delle vendite e le difficoltà del mercato non possono giustificare che l’impresa leda la dignità e il rispetto per i propri dipendenti.

A fronte dell’importante risultato ottenuto di sospensione dei trasferimenti ed in coerenza con quanto dichiarato, le OO.SS nazionali sospendono dalla data di domani 1 Aprile alla data del 12 Aprile le azioni di lotta.

Bologna, 30 marzo 2018

Filcams Cgil     Fisascat Cisl     Uiltucs Uil
Emilia Romagna