CGIL Modena

SCIOPERO ALLA SALAMI

Modena, 30 maggio 2008

 

Sciopero di 3 ore stamattina alla Salami di Modena, azienda metalmeccanica che produce componentistica oleoidraulica, con adesione alla mobilitazione di oltre il 90% dei 130 addetti.

Lo sciopero è stato indetto, dopo l’assemblea in azienda della RSU, in solidarietà ad un compagno di lavoro a cui l’azienda in modo arrogante ha deciso all’ultimo momento di non rinnovare il contratto.

E’ l’ultimo di una serie di episodi che rivelano il pesante clima che si respira in azienda da diversi mesi. Il lavoratore, a cui scade il contratto di 2 anni proprio oggi (31.5.08), era stato rassicurato a parole due settimane fa dal responsabile di produzione e dal direttore operativo della riconferma del contratto, mentre solo ieri sera inaspettatamente l’azienda ha comunicato l’intenzione di non rinnovarlo.

I lavoratori e la RSU aziendale denunciano un clima intimidatorio e repressivo, caratterizzato da uno stillicidio di provvedimenti disciplinari adottati per futili motivi verso i lavoratori.

Un clima che non fa bene all’azienda e al necessario recupero di efficienza e di quote di mercato, che solo con un clima di dialogo e di collaborazione con le maestranze è possibile realizzare.

Auspicando il ritorno a corrette relazioni industriali, la RSU ha proclamato il blocco di tutte le ore di straordinario.

 

RSU Salami Modena

image_printStampa
Taggato con: ,
RELATED ARTICLES
Cgil informa
terremoto 2012 bassa modenese
alluvione modenese gennaio 2014
Coordinamento esodati Cgil Modena
Utilità funzionatri e dipendenti Cgil Modena

Back to Top