1

SERVIZI SOCIALI UNIONE TERRE D’ARGINE: SOSPESO STATO DI AGITAZIONE DIPENDENTI SEDE DI CARPI, DOPO L’INCONTRO DI IERI IN PREFETTURA E I NUOVI IMPEGNI DELL’AMMINISTRAZIONE

Carpi, 2 febbraio 2017

Sì terra lunedì prossimo 6 febbraio l’assemblea sindacale dei lavoratori dei servizi sociali dell’Unione Terre d’Argine per valutare l’esito del tentativo di conciliazione tenutosi ieri in Prefettura alla presenza del vice prefetto dottor Ventura.
La Fp/Cgil e i lavoratori dei servizi sociali dell’Unione Terre d’Argine che lavorano presso la sede di Borgofortino a Carpi, hanno infatti proclamato alcuni giorni fa lo stato di agitazione a causa dei mancati impegni dell’Amministrazione comunale ad eliminare il disagio di una struttura, un grande open space dove operano diversi assistenti sociali/educatori/psicologi/amministrativi, che non garantisce la necessaria privacy per i casi delicati di cui si occupano, né rispetta le norme di salute e sicurezza sul lavoro.
Un incontro impegnativo quello di ieri che ha visto la presenza del Sindaco di Carpi e Assessore ai Servizi Sociali dell’Unione Terre d’Argine, Alberto Belelli che ha riconosciuto da subito le ragioni dei lavoratori e il loro disagio lavorativo.
La proposta che il sindacato ha accettato sospendendo lo stato d’agitazione e rispettando il mandato ricevuto dagli operatori nell’assemblea del 24 gennaio scorso, vede la disponibilità di rivedere il progetto di manutenzione della sede anche attraverso nuove risorse economiche e una diversa allocazione dei lavoratori amministrativi in altre sedi comunali, rispettando la normativa per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro.
Si è condivisa comunque la necessità di continuare il percorso di confronto per rimettere al centro quanto previsto dall’intesa sottoscritta nel luglio dello scorso anno.
“Resta inteso – hanno dichiarato Anna Paragliola Fp/Cgil e Rakel Wiliana Vignali Cisl/Fp – che continueremo ad informare la cittadinanza sugli sviluppi di questa vertenza che per quanto ci riguarda si semplifica con la volontà di rimettere al centro la dignità di questi lavoratori che si occupano di un servizio così centrale e delicato per le istituzioni pubbliche come i servizi pubblici”.

 

Servizi sociali Unione Terre d’Argine, stato di agitazione dipendenti sede Carpi, comunicato stampa 26.1.17