CGIL Modena

SERVIZI SOCIO SANITARI: QUALE FUTURO PER UN INVECCHIAMENTO ATTIVO – INIZIATIVA SINDACATO PENSIONATI ALLA FESTA PD

Spi Cgil Modena: quale futuro per un invecchiamento attivo

Si svolge mercoledì 13 settembre il dibattitoServizi socio sanitari: quale futuro per un invecchiamento attivo?” promosso dal sindacato pensionati Spi/Cgil presso lo spazio Palaconad della festa provinciale del PD di Modena (Ponte Alto), alle ore 17.30.

Il sindacato pensionati vuole confrontarsi con amministratori pubblici e esponenti dell’associazionismo sui servizi socio sanitari della nostra provincia e sui bisogni più sentiti dagli anziani.
Intervengono al dibattito Alfredo Sgarbi segretario Spi/Cgil, Giancarlo Muzzarelli co-presidente della Conferenza territoriale socio-sanitaria, Francesca Silvestri presidente Unione Comuni del Sorbara, Stefano Reggianini sindaco di Castelfranco Emilia, Maino Benatti assessore Sanità Unione Comuni modenesi Area Nord e Angelo Morselli presidente Auser Modena.
Coordina il dibattito Filippo Marelli di TRC.

Il dibattito prenderà le mosse da un sondaggio fatto tra 637 pensionati iscritti Spi/Cgil a cui è stato distribuito nei mesi scorsi un questionario sulla qualità dei servizi socio-sanitari territoriali, sui bisogni maggiormente sentiti e sulle criticità. Si parlerà dunque di qualità dei servizi ospedalieri, distanza e facilità di accesso agli ospedali, accoglienza degli operatori, tempi di attesa per le prestazioni sanitarie specialistiche, dimissioni dopo un ricovero ospedaliero, qualità ed equità dell’assistenza domiciliare pubblica, accessibilità alle case protette e ai centri diurni, e altro ancora.
Il segretario Spi/Cgil Alfredo Sgarbi presenterà i dati di questo sondaggio fatto tra gli anziani, e gli altri ospiti saranno stimolati a intervenire con proposte sui bisogni e sulle richieste emerse dal sondaggio fra gli anziani.

Modena, 11/9/2017

RELATED ARTICLES

Back to Top