CGIL Modena

I SINDACATI DI POLIZIA PENITENZIARIA HANNO INCONTRATO IL PREFETTO DI MODENA: RIBADITE LE CRITICITÀ DELLA CASA CIRCONDARIALE

Modena, 14 dicembre 2016

Nella prima mattinata di oggi, le organizzazioni sindacali della Polizia Penitenziaria Sappe, Osapp, Uil, Cgil, CislL, Uspp e Cnpp, sono state ricevute dal Prefetto di Modena.
I rappresentanti delle single sindacali, che rappresentano l’88% dei lavoratori della Casa Circondariale “Sant’Anna”, hanno esposto le gravi criticità che da alcuni anni sono presenti nell’istituto di reclusione modenese e che negli ultimi mesi si sono aggravate notevolmente.
Nel corso dell’incontro è stata ribadita la necessità dell’adozione di adeguati provvedimenti che possano risolvere la discutibile gestione della Casa Circondariale, anche a fronte del fatto che più volte i massimi vertici del Dipartimento sono stati informati di una situazione che sta degenerando, visti i numerosi atti di violenza prodotti nei confronti degli agenti.
Le aggressioni, il clima lavorativo, la conflittualità interna tra coloro che hanno la responsabilità della gestione dell’istituto di reclusione ha prodotto un senso di grande sconforto, al punto che sono state avanzate richieste di distacco presso altre sedi da parte di oltre 100 agenti.
Il Prefetto di Modena ha manifestato grande interesse alle denunce dei lavoratori, registrando in modo particolare le denunce rispetto al costante ripetersi di eventi che hanno messo a dura prova e a repentaglio l’incolumità personale di chi ogni giorno si trova a contatto con la popolazione detenuta.
Le richieste dei rappresentanti dei lavoratori sono state ribadite con fermezza e convinzione, non discostandosi da quelle più volte espresse nei vari tavoli istituzionali.
Al riguardo il Prefetto ha assicurato il massimo interesse alle criticità denunciate e ha garantito il proprio impegno per adeguati interventi volti a supportare le esigenze del carcere cittadino con l’obiettivo di ridare alla struttura modenese un clima lavorativo diverso da quello attuale e in grado di affermare una serenità operativa all’interno della struttura della quale da troppo tempo si sente il bisogno.

Campobasso Sappe, Costantini Osapp, Santacroce Uil/Pa, Ianigro Fp/Cgil, De Pascalis Cisl/Fns, Narducci Uspp, Sarti Cnpp

image_printStampa
RELATED ARTICLES