CGIL Modena

SOLIDARIETÀ CGIL ALL’ASSESSORE DI CARPI GALANTINI PER L’INTIMIDAZIONE NEO-FASCISTA

no fascismo - no razzismo

La Cgil di Modena esprime sdegno e condanna per l’intimidazione fascista subita dall’assessore di Carpi Cesare Galantini da parte di Forza Nuova davanti all’appartamento di sua proprietà messo a disposizione della cooperativa Caleidos per l’accoglienza dei profughi.
Si tratta di una modalità aggressiva, intollerabile, che mira a intimidire lo stesso assessore, i volontari e gli ospiti.
La Cgil manifesta vicinanza e solidarietà a Cesare per un’aggressione che certamente non lo vedrà ridurre il proprio impegno sociale e istituzionale.

E’ necessario assicurare il diritto all’asilo previsto dalle normative nazionali e dai trattati internazionali da parte di chi fugge da situazioni di pericolo e gravità, nell’ambito del rispetto delle regole di convivenza che finora non sono venute meno.

La Cgil chiede nuovamente al Prefetto di Modena di intervenire affinché siano evitate in questo territorio manifestazioni fasciste e razziste.

Segreteria Cgil Modena

 

Modena, 8 gennaio 2017

image_printStampa
RELATED ARTICLES

Back to Top