A due anni dal sisma 5 incontri organizzari da SPI-CGIL Modena

http://www.cgilmodena.it/spi/wp-content/uploads/2009/10/lolospi_web.pngSi inizia giovedì 16 gennaio e si va avanti sino a metà febbraio con 5 incontri/tavole rotonde per parlare di bisogni e aspettative, curiosità e necessità informative dei pensionati dell’Area Nord nel processo di ricostruzione post-terremoto.
“A due anni dal sisma” è il titolo del ciclo di iniziative messo in campo da tutte le leghe pensionati Spi/Cgil dei 10 comuni dell’Area Nord, dopo aver sondato nei mesi scorsi gli anziani del territorio attraverso la distribuzione capillare di questionari. Gli incontri sono rivolti principalmente alla popolazione anziana, ma sono aperti a tutta la cittadinanza.

Giovedì 16 gennaio la prima iniziativa su “Misure di sicurezza in caso di eventi sismici”. La tavola rotonda è alle ore 14.30 presso la Sala Centro di Comunità a Medolla.
E’ previsto il saluto del sindcao di Medolla Filippo Molinari. Intervengono Gian Marco Venturoli della Protezione Civile, l’ingegnere Alberto Parrino dei Vigili del Fuoco, l’ingegnere Alberto Borghesi del Servizio Geologico Sismico della Regione Emilia-Romagna. Presiede e coordina la tavola rotonda Paola Luppi della Lega Spi/Cgil di Medolla. Al termine dell’incontro verrà offerto un aperitivo.
Il dibattito affronta temi quali le competenze di Protezione Civile, Vigili del Fuoco e Servizio Geologico Sismico in caso di eventi sismici, le misure antisismiche di prevenzione da adottare per costruzione di edifici, ristrutturazioni e arredamento, comportamenti da adottare in caso di eventi sismici, iniziative di formazione ed addestramento.

Venerdì 24 gennaio è previsto il secondo incontro, un convegno su “La mancanza dei luoghi di aggregazione come problema del territorio”, alle ore 14.30 presso la Sala Meridiana, in via per Mirandola 58 a Massa Finalese.
Introduce Roberta Ghedini della Lega Spi/Cgil di San Felice sul Panaro. A seguire gli interventi dei tre sindaci Fernando Ferioli di Finale Emilia, Alberto Silvestri di San Felice sul Panaro, Antonella Baldini di Camposanto, e di Barbara Anconelli dell’associazione “IdeAttiva” e Erminuio Veronesi coordinatore Cgil Area Nord. Conclude Luisa Zuffi, segretario provinciale Spi/Cgil Modena. Sono invitati al dibattito i rappresentanti di associazioni, Cisl e Uil, partiti politici, Consulte di Frazione.  A conclusione del convegno è previsto il buffet per tutti i partecipanti.

Il terzo incontro si tiene mercoledì 29 gennaio sul tema “La Mirandola che sogniamo. Le idee dello Spi/Cgil per la ricostruzione della città”, alle ore 14.30 presso la sala consiliare di Mirandola.
La relazione introduttiva è di Maria Giovanna Neri coordinatrice Lega Spi/Cgil Mirandola. Intervengono Maino Benatti sindaco di Mirandola, l’ingegnere Carlo Santacroce di Tecnocoop e  Paola Foschieri titolare del negozio di abbigliamento Donna Più. Conclude Tania Scacchetti segretario generale Cgil Modena.

In febbraio, il 7 e il 12, sono previste due tavole rotonde moderate dalla giornalista di Prima Pagina Elena Guidetti.
Venerdì 7 febbraio si affronta il tema “Anziani e sicurezza: un problema sociale”. L’incontro è alle ore 14.30 presso la Sala polivalente di San Prospero in via Chiletti. Il dibattito è introdotto dal saluto del sindaco di San Prospero Mario Ferrari. Al dibattitto intervengono Vito Capasso comandante dei Carabinieri di San Prospero, Renza Barani presidente Federconsumatori Modena, Maria Cristina Ferraguti assessore Comune di Cavezzo, la dottoressa Elisa Bergonzini psicologa ASL Distretto sanitario Area Nord. A conclusione della tavola rotonda è previsto il buffet per tutti i partecipanti.

Ultimo incontro mercoledì 12 febbraio con la tavola rotonda sul tema “Salute oggi. Fisica, psicologica, sociale”, sempre il pomeriggio alle ore 14.30 presso la Sala del Comune di Concordia. Porta il saluto il sindaco di Concordia Carlo Marchini. Partecipano al dibattito il dottor Giuseppe Martinelli psicologo ASL Distretto sanitario Area Nord, le assistenti sociali Brunella Bianchini e Mara Andreoli, il sindaco di San Possidonio Rudi Accorsi e Alfredo Sgarbi della segreteria provinciale Spi/Cgil  Modena. A conclusione della tavola rotonda buffet per tutti i partecipanti.

I 5 incontri promossi dei pensionati Spi/Cgil Area Nord nascono da un progetto di partecipaione e coinvolgimento degli iscritti sulla progettazione post-terremoto. L’iniziativa è partita lo scorso autunno con la distribuzione di un questionario a parecchie centinaia di pensionati e pensionate dove erano riportate semplici domande sui loro interessi.
Dalle risposte e dalla discussione che ne è scaturita, è emersa la necessità di affrontare temi i più vari che riguardano appunto i rapporti familiari, i luoghi comuni di aggregazione, l’identità territoriale, la sicurezza urbana, la salute (anche di tipo mentale, ad es. il disagio psicologico), la politica locale.
Ne è emerso un quadro complesso e variegato di aspettative, che ha spinto il gruppo di lavoro dello Spi/Cgil ad affiancare alle assemblee congressuali delle leghe Spi – partite in questi giorni in vista del Congresso provinciale Cgil del 4-5 marzo – anche questi 5 incontri di carattere culturale, politico e ricreativo

Cerca
Archivio Notizie