CGIL Modena

VERSO IL 1° MAGGIO, ANCHE I GIOVANI DEI LICEI SIGONIO E VENTURI SUL PALCO DI CGIL CISL E UIL. LE ANTICIPAZIONI SU CONCERTO ED ESTEMPORANEA DI PITTURA

Modena, 26 aprile 2016

“Più valore al lavoro. Contrattazione, occupazione, pensioni”. Questo lo slogan del 1° Maggio di Cgil Cisl Uil che vedrà i segretari nazionali alla manifestazione di Genova, mentre tante sono anche le iniziative sui territori.
A Modena il 1° Maggio 2016 si caratterizza anche quest’anno con il coinvolgimento dei giovani sul palco di piazza Grande a Modena. In particolare tutte le 5 classi della sezione musicale del liceo Sigonio di Modena si esibiranno in concerto, mentre i ragazzi delle classi 3^ e 4^ F del liceo artistico Venturi proporranno un’esposizione di opere ispirate ai temi del lavoro e un’estemporanea di pittura che si svolgerà nei pressi del palco.

Fervono le prove musicali in questi giorni al liceo Sigonio per un concerto che spazierà dalla musica degli Anni Trenta a brani come Sing, Sing, Sing capolavoro di Louis Prima, per arrivare agli standard jazz come “My Favourite Things” e a “Oblivion” di Astor Piazzolla. Saranno proposti anche altri brani di autori contemporanei come “In a sentimental mood” di Duke Ellington, “Besame Mucho” di Consuelo Velasquez e ancora un medley di melodie risorgimentali e classici di Brahms, Mozart e Strauss. Immancabile l’Inno dei Lavoratori e in conclusione l’Inno di Mameli eseguito da coro e orchestra di tutte le 5 sezioni. Sul palco saliranno oltre cento ragazzi delle classi 1-2-3-4-5 M, preparati e diretti dai loro insegnanti i professori Paola Poggi, Lorenzo Lucerni, Mariano Vuono e Marco Bernabei.
Il concerto inizierà subito dopo il comizio, intorno alle ore 11. Nei link la classe 2M mentre si esercita FOTOGALLERY + VIDEO; le classi 1 e 2 M FOTOGALLERY; le classi 3-4-5 M mentre fanno le prove di orchestra e canto FOTOGALLERY + VIDEO.

Interessante è anche l’esposizione di disegni, acquerelli, oli su tela che stanno preparando in queste settimane i ragazzi del liceo Venturi per l’esposizione del 1° maggio. Sono coinvolte le classi 3^ e 4^ F dirette dall’insegnante Margherita Mantovani. C’è chi ha scelto di rappresentare il tornio, le mani che filano la lana, l’angoscia del disoccupato che ha di fronte a sé tutte le porte chiuse del mercato del lavoro, i volti e le mani induriti dalla fatica del lavoro, gli elmetti dei metalmeccanici, lo sfruttamento del lavoro minorile nel terzo mondo, l’evoluzione storica del lavoro… (nei link i ragazzi della classe 4F mentre preparano i loro lavori FOTOGALLERY + VIDEO). Oltre alle opere già preparate gli studenti del Venturi daranno vita ad una vera e propria estemporanea di pittura sempre sui temi del lavoro la mattina stessa del 1° maggio durante il comizio e il concerto.

Il coinvolgimento dei giovani nelle celebrazione del 1° Maggio è ormai da qualche anno una costante di Cgil-Cisl-Uil. Un modo per dire che il sindacato guarda innanzitutto ai giovani e ai loro bisogni, alle loro aspirazioni e si propone a loro come soggetto di rappresentanza e tutela, una volta entrati nel mondo del lavoro.

[sz-youtube url=”https://youtu.be/FUekkYSGcVQ” /]

[sz-youtube url=”https://youtu.be/c59ZjenIT7U” /]

FOTO Gallery 1° Maggio 2016, piazza Grande Modena

image_printStampa
Taggato con:
RELATED ARTICLES

Back to Top