CGIL Modena

VERTENZA ARSOM, IL 22 FEBBRAIO TAVOLO DI CRISI PRESSO IL COMUNE DI CARPI. IN CONCOMITANZA IL PRESIDIO DI LAVORATRICI E LAVORATORI

Arsom

Dopo la richiesta di convocazione del tavolo di crisi per l’Arsom da parte della Fiom/Cgil di Carpi, le istituzioni si sono prontamente attivate e il tavolo convocato dall’Assessorato alle Attività Produttive della Regione Emilia Romagna si riunirà giovedì 22 febbraio alle ore 15 presso la sede del Comune di Carpi, Corso Alberto Pio 91.
Oltre alla Fiom/Cgil sarà presente l’Azienda con i propri consulenti. Hanno poi già assicurato la presenza i Sindaci di Carpi e di San Martino in Rio, oltre alla Presidenza della Provincia di Modena. La rappresentanza della Regione Emilia Romagna coordinerà i lavori.
Nell’incontro verranno affrontate le cause della crisi e le possibili soluzioni.
In concomitanza con l’incontro si terrà un presidio delle lavoratrici e dei lavoratori davanti al Municipio di Carpi e al termine sarà convocata un’assemblea presso la locale Camera del Lavoro.
Grazie alle mobilitazioni dei giorni scorsi, la crisi dell’Arsom è diventata di dominio pubblico nei territori tra Modena e Reggio Emilia, questo elemento potrebbe aiutare per l’individuazione di una qualche forma di continuità produttiva, considerato che il lavoro svolto in azienda è indirizzato prevalentemente verso imprese locali.
Un elemento importante e da non sottovalutare sarà il fattore tempo. Stante l’attuale condizione, la sofferenza salariale derivante dalle tre retribuzioni non corrisposte e la completa sospensione dell’attività, non potranno essere sostenute dalla Cassa Integrazione Straordinaria o dal Contratto di Solidarietà, a causa dei recenti tagli governativi.

Carpi, 19 febbraio 2018

Rubrica TuttoLavoro di Radioarticolo1 del 21/2/2018

 

Arsom Carpi, tre mensilità arretrate e probabile cessazione. Le lavoratrici e i lavoratori non si rassegnano, comunicato stampa 13.2.18

image_printStampa
Taggato con: , , , ,
RELATED ARTICLES

Back to Top