CGIL Modena

VERTENZA CASTELFRIGO, ORDINE DEL GIORNO DIRETTIVO FILT/CGIL MODENA: SOSTEGNO AI LAVORATORI DEGLI APPALTI IN SCIOPERO

no caporalato

La vertenza Castelfrigo, intrapresa già nel 2016 ma tuttora in auge, riguarda non solo i lavoratori di due false cooperative (per lo piu immigrati e quindi per questo ancora più deboli e vulnerabili) ma deve riguardare tutte le donne e uomini che credono ancora in una società civile e democratica dove i diritti dei lavoratori non possono essere sistematicamente schiacciati sotto l’arroganza di persone e imprenditori indegni di questo nome che continuano, indisturbati, ad operare nell’illegalità e nell’elusività delle più elementari norme di diritto contrattuale e civile.
Questa battaglia peraltro non è l’unica perché interessa altri settori, dai campi, agli ospedali passando per i macelli.
Questi lavoratori, in sciopero da oltre un mese, ed intenzionati a proseguire ad oltranza, hanno bisogno di un sostegno che vada oltre la vicinanza morale, ma anche di una fattiva solidarietà economica.
Il Comitato Direttivo Filt-Cgil di Modena, in appoggio alla categoria Flai-Cgil, sostiene convintamente questa battaglia e l’iniziativa di aprire un conto corrente, intestato a “Flai Emilia Romagna vertenza Castelfrigo” il cui codice Iban è IT10F0312702404000000002141 con causale “sostegno lavoratori cooperative Castelfrigo”.
Invita pertanto il Direttivo stesso, delegati, attivisti e lavoratori ad aderire, anche con un sostegno economico, a tale vertenza, contribuendo alla battaglia più generale per l’affermazione dei diritti e la legalità per i lavoratori in appalto.

Ordine del Giorno
Comitato Direttivo Filt-CGIL Modena 29/11/2017
Approvato all’unanimità

 

Modena, 1° dicembre 2017

 

RELATED ARTICLES

Back to Top