ANCHE LA CGIL ADERISCE ALLA PROTESTA CONTRO LA “40 DAYS FOR LIFE” DAVANTI AL POLICLINICO DI MODENA

06 Ott 2023 40 day for life, cgil modena, legge 194, udi,

Anche la Cgil di Modena, insieme ad altre associazioni, aderise alla manifestazione di venerdì 6 ottobre davanti al Policlinico di Modena lanciata dall’Udi (Unione Donne Italiane) contro la “40 Days for Life” maratona di preghiera e digiuno degli antiabortisti. Un’iniziativa da condannare fermamente perchè esercita violenza piscologica sulle donne che abbiano deciso di richiedere l’Ivg (interruzione volontaria di gravidanza) nell’ambito del percorso previsto dalla Legge 194 e mette in discussione il diritto all’autodeterminazione della donna.

 

COMUNICATO STAMPA UDI MODENA

PROTESTA CONTRO LA “40 DAYS FOR LIFE” DAVANTI AL POLICLINICO DI MODENA

L’UDI-Unione Donne in Italia di Modena, a fronte della maratona di 40 giorni di preghiera e digiuno davanti al Policlinico per inibire gli aborti, organizzata da movimenti antiabortisti internazionali e inaugurata il 27 settembre scorso, comunica che:

Venerdì 6 ottobre 2023 dalle ore 10
in Largo del Pozzo – Modena

UDI e altre importanti realtà modenesi, che hanno aderito alla “chiamata” di piazza, saranno insieme davanti al Policlinico di Modena per manifestare in modo pacifico:

– quanto sia violenta, e dunque non autorizzabile, la presenza di dissuasori all’aborto davanti a una struttura sanitaria pubblica dove, come prevede una legge dello Stato, si svolgono le interruzioni volontarie di gravidanza;

– quanto sia grave la colpevolizzazione di chi abbia deciso di richiedere l’IVG, avendo fatto il percorso previsto dalla Legge 194 e trovandosi alla fine di fronte a chi, di fatto, le accusa di uccidere bambini, con la complicità del personale medico.

UDI ribadisce che, affinché un embrione diventi una persona, è indispensabile il consenso materno e che, sempre nell’ambito previsto dalla legge, deve essere garantita l’autodeterminazione.

La dissuasione intimidatoria praticata davanti all’ospedale non è né prevenzione né espressione di libertà di pensiero, ma una vera VIOLENZA di stampo PATRIARCALE camuffata da preghiera e imbellettata di presunte buone intenzioni.

Modena, 5 ottobre 2023
Unuione Donne in Italia – Udi Modena Aps

ADESIONI:
Arci Modena, Arcigay Modena, Associazione Differenza Maternità Modena odv, Casa delle donne contro la violenza, Cgil Modena, Centro documentazione donna di Modena, Città di smeraldo, Movimento nonviolento, Nudm Modena, Tam Tam di pace, Uaar Modena, Uil Mo-Re, Uisp Comitato Territoriale Modena , V-Day Castelfranco.

 

image_print

Articoli correlati

24 Giu 2024 bellco

CRISI MOZARC, AUT AUT DELLA REGIONE A MEDTRONIC E DAVITA:“STOP ALLA FINANZA, SÌ AL RILANCIO. CAMBIATE REGISTRO O SARA’ MOBILITAZIONE SENZA PRECEDENTI”

“Mancano 48 ore alla riunione del tavolo a Bologna e l’assessore regionale alle Attività produttive Vincenzo Colla ha lanciato nel […]

24 Giu 2024 colpa soggettiva datore lavoro

SULL’OBBLIGO DI VIGILANZA DEL DATORE DI LAVORO

Diversi i principi richiamati dalla Corte di Cassazione in questa sentenza e rivenienti da una consolidata giurisprudenza di legittimità in […]

24 Giu 2024 differenze di genere

COME AFFRONTARE UNA VALUTAZIONE DEI RISCHI IN OTTICA DI GENERE?

Se, come segnalato in molti nostri articoli, è lo stesso D.Lgs. 81/2008 a sottolineare la necessità di garantire l’uniformità delle […]