SERVIZI EDUCATIVI 0-6: FIRMATO ACCORDO TRA SINDACATI E COMUNE DI MODENA

05 Feb 2022 accordo, cgil cisl uil modena, comune di modena, cresci@mo, servizi educativi 0-6 anni,

Giovedì 3 febbraio le organizzazioni sindacali confederali e di categoria del pubblico e della scuola di Cgil, Cisl e Uil di Modena hanno sottoscritto con il Comune di Modena l’accordo relativo al sistema integrato di educazione ed istruzione 0-6.

La sottoscrizione dell’accordo arriva al termine di un percorso di mobilitazione sindacale delle lavoratrici e dei lavoratori dei servizi educativi del Comune di Modena e di rivendicazione e confronto che le organizzazioni sindacali hanno iniziato a mettere in campo già a partire dalla primavera del 2020, all’indomani della scelta dell’amministrazione comunale di procedere all’esternalizzazione verso la Fondazione Cresci@mo di ulteriori servizi dello 0-6.

L’accordo, che al suo interno dà conto del reciproco riconoscimento del ruolo delle parti, prevede diverse importanti novità, che fin da subito hanno rappresentato il cuore delle rivendicazioni sindacali: l’allineamento del trattamento economico dei dipendenti della Fondazione Cresci@mo a quello del personale diretto del Comune (dove si applica il Ccnl Funzioni Locali); lo stop alle esternalizzazioni dei servizi 0-6 e il potenziamento dello sviluppo organizzativo e gestionale del sistema integrato; la garanzia della proprietà pubblica al 100% della Fondazione Cresci@mo da parte del Comune di Modena; l’investimento sul rafforzamento e la valorizzazione della centralità del ruolo del pubblico anche attraverso la copertura dei futuri posti vacanti; il riconoscimento del servizio prestato in Fondazione Cresci@mo nella fase di selezione di nuovo personale per la gestione diretta; l’impegno a ridurre ulteriormente la frammentazione contrattuale e la “giungla retributiva” del Comune di Modena, a partire da una revisione dell’attuale sistema di appalti.

Il primo banco di prova di questo accordo sarà l’imminente ripresa della trattativa per il rinnovo dell’integrativo della Fondazione Cresci@mo che dovrà quindi recepire e rendere effettivi gli impegni sottoscritti.

Dichiarano i sindacati: “Questo accordo, oltre ad individuare un metodo innovativo di contrattazione, rappresenta un primo grande punto di partenza per lo sviluppo di un modello integrato dei servizi 0-6 anni che riporti la centralità dell’educazione all’infanzia agli alti livelli che hanno contraddistinto storicamente la città di Modena. E questo è possibile solo se viene garantita la centralità del pubblico, l’universalità dell’accesso, la tutela dei lavoratori e delle lavoratrici e la loro valorizzazione professionale, anche attraverso il definitivo superamento dei fenomeni di frammentazione contrattuale. Ringraziamo tutte le lavoratrici ed i lavoratori interessati per il prezioso lavoro che svolgono per la comunità modenese e crediamo che questo accordo possa costituire un importante contributo per la loro ulteriore valorizzazione”.

 

Modena, 5/2/2022

image_print

Articoli correlati

24 Mag 2024 cantieri edili

C’È SICUREZZA NELLE OPERAZIONI DI TRASPORTO NEI CANTIERI SOTTERRANEI?

Come ricordato in molti articoli del nostro giornale, i lavori in sotterraneo possono comportare pericoli elevati per i lavoratori in […]

24 Mag 2024 agenti chimici

AGENTI CHIMICI PERICOLOSI E DPI: VIE RESPIRATORIE, VISO E ARTI SUPERIORI

Quando i rischi lavorativi non sono eliminabili e minacciano la salute e sicurezza dei lavoratori, anche in relazione all’esposizione a […]

24 Mag 2024 appalti

PER IL LAVORO CI METTO LA FIRMA (REFERENDUM POPOLARI 2025): RACCOLTA FIRME IN PROVINCIA DI MODENA

Il lavoro deve essere tutelato perché è un diritto costituzionale. Deve essere sicuro perché di lavoro si deve vivere e non morire. Deve essere dignitoso e […]