UNIONE COMUNE MODENESI AREA NORD, ESTERNALIZZAZIONE NIDI D’INFANZIA. NESSUN ACCORDO IN PREFETTURA, PROSEGUE LA MOBILITAZIONE

26 Mag 2022 area nord modena, esternalizzazione, fp, mancato accordo, nidi d'infanzia, stato agitazione, tentativo conciliazione, ucman,

Si è concluso con un mancato accordo l’incontro svolto in Prefettura a Modena il 25 maggio tra il sindacato FP Cgil, unitamente alle Rsu, e l’Unione Comuni Modenesi Area Nord, convocati per l’espletamento della procedura conciliativa, come richiesto dai sindacati a seguito dell’apertura dello stato di agitazione delle lavoratrici e dei lavoratori dei nidi d’infanzia gestiti dalla stessa Unione.

La vertenza è stata aperta dopo la comunicazione del 10 maggio da parte di Ucman di voler esternalizzare i nidi d’infanzia a partire dal prossimo anno scolastico 2022-2023. Si tratta dei nidi d’infanzia dei Comuni di Mirandola, San Prospero, San Felice, Concordia e Medolla.

Nel corso dell’incontro Ucman ha ribadito quanto anticipato al tavolo sindacale del 10 maggio, ovvero l’intenzione di collocare due dei nidi gestiti dall’Unione stessa in Asp e altri due nidi in appalto, nonostante le risorse del Pnrr destinate all’ampliamento dell’offerta formativa sui nidi d’infanzia che ricadranno certamente su alcuni dei Comuni dell’Area Nord e la richiesta di parte sindacale di mantenerli in gestione pubblica tutti direttamente attraverso Asp, che applica lo stesso Contratto Nazionale Enti Locali e che già dirige il nido Panda di Medolla.

L’incontro in Prefettura, quindi, ha dimostrato che la scelta di esternalizzare è di tipo politico, poiché non ci sono limiti alle capacità assunzionali attraverso l’Asp, e nessuna motivazione credibile è stata portata al tavolo a supporto della tesi dei limiti tecnici che impedirebbe il mantenimento della gestione diretta dei nidi.

Per questi motivi la FP Cgil e le Rsu decideranno insieme ai lavoratori nell’assemblea che si terrà la prossima settimana le azioni e le iniziative da mettere in campo a tutela dell’occupazione e dei servizi, e non si escludono anche azioni legali e segnalazioni al Dipartimento nazionale della Funzione Pubblica.

Veronica Marchesini, Fp Cgil Area Nord Modenese

 

Mirandola, 26/5/2022

 

In FOTO lo sciopero dei lavoratori e delle lavoratrici dell’Unione comuni modenesi Area Nord del 16.12.21

image_print

Articoli correlati

14 Giu 2024 fatica mentale

MEDICI COMPETENTI: PERCHÉ È IMPORTANTE INTERESSARSI ALLA FATICA MENTALE?

Come ricordato anche nell’articolo “ Stress e fatica mentale: il carico di lavoro e la saturazione psicologica”, i mutamenti che […]

14 Giu 2024 intelligenza artificiale

COME PREVENIRE I POSSIBILI RISCHI DELL’INTERAZIONE UOMO-ROBOT?

L’evoluzione tecnologica nel mondo del lavoro e l’esigenza di flessibilità e di sviluppo produttivo delle aziende hanno portato alla nascita […]

14 Giu 2024 bellco

VERTENZA MOZARC BELLCO MIRANDOLA, “GIU’ LE MANI DAL BIOMEDICALE!” DOMANI 15 GIUGNO GRANDE CORTEO PER LE VIE CITTADINE

Si annuncia imponente il corteo per le vie cittadine di Mirandola promosso dai sindacati Cgil e Cisl insieme ai sindacati […]