ASSEGNO UNICO E UNIVERSALE PER I FIGLI A CARICO – 2023

23 Gen 2023 area diritti, assegno unico universale figli, csc caaf cgil, patronato inca,

L’assegno unico universale per i figli a carico per l’anno 2023 verrà pagato in automatico senza necessità di presentare una nuova domanda, basterà rinnovare solamente l’ISEE presso il CAAF CGIL entro il 30 giugno 2023 per non perdere nessun arretrato.

Per appuntamenti contattaci
al numero 059.235680


Le mensilità di assegno unico di gennaio e febbraio 2023 continueranno ad essere pagate sulla base dell’Isee attestato al 31/12/2022.

Attenzione!

E’ necessario presentare una nuova domanda di assegno unico solamente se:

  1. non si è mai percepito e/o richiesto l’assegno
  2. si è richiesto l’assegno ma la domanda si trova in stato di “respinta”, “decaduta”, “rinunciata”, “revocata”

Inoltre rimane sempre necessario comunicare tempestivamente qualsiasi variazione dei dati contenuti nella domanda nuova o originaria (e in alcuni specifici casi presentare anche nuova Isee) per:

  1. nascita figli
  2. variazione o acquisizione disabilità dei figli
  3. variazione condizione figli maggiorenni (18-21)
  4. modifiche di stato civile
  5. criteri riparto assegno tra i genitori
  6. variazioni condizioni fruizione delle maggiorazioni
  7. variazione modalità di pagamento

Per queste casistiche contattata l’Area diritti della tua zona

  • Modena (059.326130)
  • Carpi (059.6310411)
  • Castelfranco Emilia (059.926136)
  • Mirandola (0535.22014)
  • Pavullo (0536.20355)
  • Sassuolo (0536.804704)
  • Vignola (059.775059)

Locandina Assegno unico e universale per i figli a carico – 2023 (formato pdf)

 

Assegno unico e universale per i figli a carico - 2023

 

image_print

Articoli correlati

21 Giu 2024 calore sul lavoro

LAVORO: COLPO DI CALORE COME INFORTUNIO

Lavorare ad alte temperature, sia all’aperto sotto il sole che in ambienti chiusi può essere pericoloso. Perciò quando si è […]

21 Giu 2024 aggiornamento

INTERPELLO: LA REALTÀ VIRTUALE COME METODO DI APPRENDIMENTO E VERIFICA

Dopo l’ Interpello n. 2/2024 che rispondeva ad un quesito sul numero massimo di partecipanti nei corsi di formazione, anche […]

21 Giu 2024 comunicazione sicurezza

SERVIZI DI PREVENZIONE IN EUROPA: IL PUNTO DI VISTA DEI PROFESSIONISTI

Un nuovo documento commissionato dall’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro ( EU-OSHA) si sofferma sui professionisti […]